Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuove birre da Ofelia, MC77, Lambrate, Rebel’s e altri

Novembre è decisamente un mese pieno di novità, ecco perché torniamo a distanza di poche settimane con un’altra rassegna di birre italiane in uscita. Si parte subito dalla nuova proposta di Birra del Bosco, piccolo birrificio di San Michele All’Adige in provincia di Trento. Si tratta di una one shot realizzata per la loro linea Experimental Series, una birra a bassa fermentazione presentata come italian pale lager. La particolarità di questa birra da 7% vol. è l’utilizzo di uva Gewurztraminer dell’azienda Agricola Eredi Cobelli.

I ragazzi vicentini di Luckybrews ci propongono una nuova birra risultato del loro recente viaggio nella Yakima Valley in America, la New World IPA MNL. Si tratta di una IPA che spinge particolarmente sulla luppolatura che viene affidata a tre diversi ceppi: motueka, nelson sauvin e loral. Il risultato è una IPA de 6.2% vol. particolarmente profumata e invitante. La New World IPA MNL sarà disponibile già dalle prossime settimane. Restiamo in Veneto dove il birrificio Ofelia (Sovizzo) ha presentato il 16 novembre la Signorina Silvani. La birra prende il nome dalla indimenticabile fiamma del ragioniere Fantozzi e spera far perdere la testa allo stesso modo ai suoi bevitori. Birra da 6.9% vol. prende come stile di riferimento le dubbel belghe presentandosi con un colore bruno, complessa, morbida e intensa.

Andiamo un rapido istante in Piemonte dove il Birrificio della Granda di Legnasco (CN) propone per questo ultimo periodo dell’anno una nuova double IPA da 9% vol., la HopSlave. Spostiamoci in Lombardia dove lo storico birrificio Lambrate di Milano ci riserva una nuova sorpresa. Uscita il 14 novembre, la Obesession Beer è una collaborazione con il birrificio austriaco Bevog. Si tratta di una fruit IPA da 6.8% vol. con aggiunta di mango e frutto della passione. Il risultato è una IPA che al naso si presenta tropicale e leggermente balsamica, mentre in bocca esplodono le note agrumate e leggermente acidule. Senza allontanarci troppo arriviamo a Desio (MB), sede del Birrificio Rurale che a fine novembre svelerà una nuova birra, la Triple Pepper, una tripel da 8.5% con aggiunta di pepe delle Andalimane, una spezia nativa del Sumatra settentrionale. In provincia di Mantova, a San Giorgio Bigarello, il birrificio Mister B ha in serbo per fine novembre la Hop & Corny Hoppy Cream Ale, rivisitazione moderna dello stile. Birra brassata a Valencia in collaborazione con il birrificio spagnolo Zeta, questa cream ale ha la particolarità di accogliere popcorn in fase di mash oltre a una generosa luppolatura di simcoe in late hopping e dry hopping.

Spostiamoci decisamente più a sud fino nelle Marche, in provincia di Macerata, per la precisione a Caccamo di Serrapetrona, sede del birrificio MC77. Nuova birra anche per loro sviluppata assieme al pub Mosaik di Catania. Si tratta di una english pale ale in stile con uso esclusivo di luppoli del Kent, da qui il nome Kentshiro, ovvio rimando ai luppoli impiegati e al noto personaggio Kenshiro del manga Ken Il Guerriero.

Poco più a sud, nei pressi di Pescara, il birrificio Almond’22 porta una misteriosa novità, la Io, Chiara e L’Oscuro. Poche le informazioni trapelate, possiamo solo anticiparvi che comporta un ingrediente particolare: composta d’uva Montepulciano d’Abruzzo. Rimaniamo nei dintorni, spostiamoci in provincia dell’Aquila, a Castel di Sangro. Qui, il Birrificio Abruzzese ha preparato una nuova session IPA battezzata Zoe e caratterizzata dall’impiego di luppoli americani, che si fanno notare per evidenti sentori di mango e frutta tropicale.

Due le novità romane del birrificio Rebel’s. La prima, presentata l’8 novembre presso l’Open Baladin di Roma, è la Nordfjord, una NEIPA da 8% vol. in collaborazione col birrificio itinerante norvegese Ølkymisten. Birra estremamente fruttata con un leggero dank dato dal luppolo citra. La seconda si chiama Micro Cosmos e, come da nome, si tratta di una micro IPA da 3.5% vol. brassata assieme al birrificio russo Dogma Brewery, particolarmente caratterizzata dall’uso in late hopping di enigma e in dry hopping di azacca e denali.


Facciamo un salto in Sicilia per segnalare una nuova birra del birrificio Rock Brewery di Brolo in provincia di Messina. Birrificio abbastanza giovane, ha deciso di cimentarsi in uno stile che in Italia si vede ancora poco, ha prodotto una no boil IPA da 6% vol battezzata Rock Brewery series n. 8.