Fare la birra in casa: dove comprare

Dove posso comprare il necessario per produrre la birra in casa? È questa una delle prime domande di chi vuole iniziare a produrre birra da solo. Il rifornimento di materiale e di attrezzature è sempre affidato agli shop online, ma fortunatamente il numero di rivenditori e la loro gamma di strumenti e prodotti sono talmente aumentati da necessitare di un riepilogo. I cataloghi sono sicuramente in continuo aggiornamento, ma questo è lo stato dell’arte ad oggi.

AMAZON
Partiamo dal più famoso negozio virtuale al mondo, Amazon, che propone una buona sezione di prodotti relativi all’homebrewing, dai kit agli strumenti utili rivolti a chiunque voglia cimentarsi in questo emozionante hobby. Vale la pena dare uno sguardo alle offerte presenti su Amazon che garantisce un servizio di spedizione e reso sempre impeccabile.

MRMALT
Primo e storico rivenditore attivo dal 1991. Presenti tutti i grandi marchi di malti: Durst, Muntons, ma soprattutto Thomas Fawcett per il Maris Otter e Dingemans per i malti base per stili belgi, anche se con qualche piccola grande mancanza come i malti pils di Weyermann, malteria di cui sono però presenti diversi malti speciali ed altri malti base più introvabili. Luppoli abbastanza assortiti e dalle provenienze più disparate, finalmente ora anche corredati di anno del raccolto in scheda. Sui lieviti la solita vasta scelta sui secchi classici Fermentis e sui recenti Mangrove Jack’s, con i liquidi Wyeast più disparati e con i batteri lattici provenienti dal progetto di Bioagro. Ottime anche le attrezzature disponibili, tra cui i mitici Braumeister e la soluzione compatta di Brewferm. In più tutto il carico di strumenti e piccola utensileria per imbottigliamento, raffreddamento, fermentazione e qualsiasi altra fase, che rappresentano il vero zoccolo duro della fornitura. mr-malt.it

BIRRAMIA
Negozio molto fornito sui malti, con Weyermann quasi al completo ed ancora Muntons, Thomas Fawcett (qui con pochi malti però) e Dingemans, a cui si aggiunge la fornitura anche di Crisp, altra malteria britannica, e del gruppo tedesco Rhön-Steinbach. La disponibilità dei luppoli, seppur non infinita, assicura buona scelta sia sui nobili che sugli americani immancabili, con qualche presenza del nuovo mondo, tutti con anno di raccolto. Tra i lieviti oltre a Fermentis, Mangrove Jack’s c’è Lallemand, spiccano i liquidi di White Labs nei pratici formati Pure Pitch ed anche nelle classiche fialette, tra cui i nuovi lieviti del loro spin-off The Yeast Bay. Tra le attrezzature inox il sistema compatto Easy Grain ed il Grainfather. Non solo, perché c’è anche il Braumeister oltre a semplici pentoloni di vari spessori e qualità e diversi fermentatori inox, anche tronco-conici. Tantissime anche le altre strumentazioni a costituire una buona fornitura hardware.

PINTA
Vasta e completa la gamma di Weyermann in tutti i formati, con altri produttori come Muntons e gli esclusivi e meritevoli belgi Castle, compresi i loro malti biologici; ci sono anche i poco noti tedeschi Ireks e britannici Bairds. Per i luppoli manca per molti l’anno di raccolta ma c’è la percentuale anche di coumulone ed umulone. Nonostante alcune mancanze l’assortimento è molto buono, con varietà innovative dal nuovo mondo e dall’est Europa. Lieviti, però, solo secchi, ed oltre a Fermentis, Lallemand e Mangrove Jack’s compaiono gli australiani Morgan’s. Ben fornita l’area attrezzature, con il Grainfather e vari accessori, Braumeister, kit BIAB e tutta la gamma di pentole e fermentatori inox SS Brewtech.

NINKASI
Tra i malti fanno da padroni quelli scozzesi di Simpsons, con tanti malti base diversi dai classici e diversi malti speciali. Interessante anche la presenza di malti del produttore ceco Sekado e dei tedeschi Steinbach. Distributori ufficiali in Italia dei lieviti secchi Lallemand, ma posso senz’altro affermare che il pezzo forte è la selezione e la qualità dei luppoli, con varietà nobili e continentali fino a quelle più innovative e dalle provenienze più insolite, fino a diverse varietà sperimentali, grazie alla fornitura di luppoli del rinomato gruppo tedesco Barth-Haas. Rivolgendosi molto anche ai birrifici, c’è solo scelta su strumenti invece che su pentolame, agenti chimici ed altro.

UBERTI
Non ha bisogno di particolari presentazioni perchè presente sulla piazza da anni, al servizio di pro ed homebrewers. I malti in gamma si possono comprare in quantità multiple del chilogrammo, scegliendo tra Warminster e Weyermann, di cui sono disponibili anche i malti base della loro varietà registrata Barke. Discreto assortimento di luppoli, con soli lieviti secchi Fermentis in portafoglio.

POLSINELLI
Nonostante si occupasse da tempo di forniture per la produzione di vino, ha sviluppato ormai da qualche anno una sezione per l’homebrewing. Essenziale la selezione di malti Weyermann e Castle, di lieviti secchi Fermentis e Lallemand e dei principali luppoli tradizionali. Il fulcro dell’assortimento ruota attorno alle pentole per homebrewing, realizzate in proprio in acciaio fiorettato riscaldate a fiamma diretta, di capienza dai 35l in su (arrivando con lo stesso schema a realizzare perfino impianti per piccoli birrifici), con tutta la conseguente serie di accessori correlati. Stesso discorso a metà tra impianto hobbistico ed impianto pilota per fermentatori cilindrici e per i tronco-conici refrigerati, oltre a tutta una serie di strumentazione di misura.

CANEVARIBIRRA
Ramo d’azienda della Canevari group dedicato a tutti gli amanti dell’homebrewing. Il negozio propone vari articoli tra cui: kit di fermentazione, contenitori in acciaio, fermentatori, malti preparati, materie prime e libri.

BRAUMASTER
L’azienda offre prodotti sia per il produttore alle prime armi che per il professionista, proponendo vari impianti e attrezzature specifiche per la produzione della birra.

BEER&WINE
Altro rivenditore che partendo dal mondo del vino ha esteso la sua fornitura anche all’homebrewing. Sui malti si distingue per la presenza degli americani Colorado, degli scandinavi Viking oltre che di Weyermann e di alcuni prodotti degli inglesi Warminster. Fermentis, Lallemand e Mangrove Jack’s tra i lieviti secchi, con qualche lievito liquido Wyeast. Non male però l’assortimento di luppoli, pur senza informazioni sull’anno di raccolto. Tra le attrezzature all grain compare anche qui il Grainfather ed il sistema Brewcrafter, così come altri sistemi all-in-one e pentole varie, con fermentatori in acciaio fiorettato e tanti altri strumenti.

BAC BREWING
Competenze nel campo delle automazioni industriali e degli impianti e passione dell’homebrewing li portano, nel giro di un paio d’anni, a diventare un riferimento per gli i produttori casalinghi che vogliono partire con una fuoriserie di impianto o che sono alla ricerca continua di miglioramenti. Tantissimi gli articoli, da componenti di impianti “HERMS” e “RIMS” ai componenti per la gestione del luppolo in dry hopping, dagli accessori Braumeister, ai vari raccordi, valvole ed attacchi, fino alle varie soluzioni per la gestione della temperatura in ammostamento ed in fermentazione, compresi alcuni componenti ingegnosi che riguardano l’ossigenazione, lo sparging e tante altre delicate fasi produttive. Ogni articolo è corredato da schede molto dettagliate sul funzionamento, sui materiali e sul corretto utilizzo.

ANGEL HOMEBREW
Dando uno sguardo anche all’estero, uno shop importante e serio per modificare per bene o “pimpare” il proprio impianto è questo rivenditore inglese. Vastissima la scelta tra termometri, attacchi rapidi, filtri per il luppolo, filtri per fondo filtrante, valvolame e rubinettistica fino a materiale di ferramenta come punte per forare le pentole di acciaio, con capacità da 12 a 100l. Trovano posto modelli coibentati per un utilizzo con mashing all’inglese, dove l’isolamento termico è ovviamente fondamentale. Con sorpresa, c’è anche qualche luppolo tra gli articoli in menu.

BREW UK
Questo fornitissimo rivenditore inglese non solo tratta il mondo birra, ma per quel che ci riguarda lo fa con ottima dedizione. Qui le materie prime ci sono, eccome. I malti acquistabili sono di Weyermann, Briess, Warminster, Simpsons e Bairds. Anche sui luppoli c’è una bella scelta, dai classici alle varietà arrivate più recentemente sul mercato di massa. Anche sui lieviti c’è da divertirsi, tra i soliti secchi Fermentis, Danstar e Mangrove Jack’s ed i monumentali liquidi White Labs, Wyeast e The Yeast Bay. Svettano poi i semi-sconosciuti produttori americani Giga Yeast e Omega Yeast Labs, tutti con ceppi di lievito che meriterebbero di essere approfonditi. Sul fronte impianti per homebrewing c’è di tutto: i già citati SS Brewtech, Grainfather e Braumeister, le massicce e validissime pentole Blinchmann con tutta la serie di fermentatori tronco-conici ed accessori vari. Interessante anche la presenza dei nuovi fermentatori tronco-conici in plastica FastFerment, con capsula di raccolta dei lieviti, e dei curiosi fermentatori Ferment Egg di Speidel, dalla bizzarra forma a uovo.

THE MALT MILLER
Variegato negli articoli, tra attrezzature e materie prime, si distingue anche per celerità nelle spedizioni (per esperienza personale). I malti che dominano la scelta sono tutti quelli degli inglesi Thomas Fawcett, Crisp e Muntons: ce ne sono di diversi e non solo d’orzo, con combinazioni tra le più disparate. Chiaramente onnipresenti i Weyermann, in compagnia di Dingemans, Best e degli olandesi Swaen. Tanti i luppoli, prevalentemente in coni e con varietà al passo con i tempi, mentre sui lieviti compaiono sia i secchi Fermentis, Lallemand, Mangrove Jack’s che i liquidi White Lab’s e The Yeast Bay. Tra le attrezzature c’è di tutto: dai sistemi Grainfather ad SS Brewing, dal valvolame inox a filtri di tutti i tipi, fino a keg e sistemi di infustamento.

SIMPLY HOPS
Per comprare solo e soltanto luppoli c’è anche questo canale di vendita, afferente al gruppo Barth-Haas, da cui però anche un semplice privato può fare rifornimento. Per l’operazione probabilmente occorre costituire una sorta di gruppo d’acquisto, dato che i formati partono da 5 kg in su, ma per varietà e trattamento del prodotto dovrebbe valere la pena.

TWOJ BROWAR
Con la new wave est-europea si sta sviluppando un mercato casalingo anche altrove, talvolta con prodotti differenti da quelli a cui siamo abituati. È il caso di questo rivenditore polacco, l’unico anche in lingua inglese e quindi fruibile. Lista dei malti bella folta, con presenze inaudite tra produttori americani, finlandesi e polacchi, vari malti base inglesi e stranezze (malti affumicati con legno di cilegio, per dirne una). Tra i luppoli oltre ai modaioli, in scia di quella rinascita di cui prima, compaiono un bel gruppo di varietà polacche che finora ho letto solo sui libri. I lieviti liquidi di The Yeast Bay, Wyeast e White Labs compaiono anche qui, ma i più interessanti sono quelli dei polacchi di Fermentum Mobile, originali e disparati, tra cui sono sicuramente da menzionare un ceppo per produrre le affumicate di frumento in stile Grodziskie ed uno per Kveik, le farmhouse scandinave. A questo si aggiungano le attrezzature Grainfather e Blinchmann e tutta una serie di accessori di alto profilo.

 

Solo per rivenditori e grossisti

Ferrari Group

Vasto assortimento di prodotti per la fermentazione casalinga della birra, con ampia selezione di malti di primaria qualità provenienti da Gran Bretagna, Belgio, Australia e Nuova Zelanda.