Fare la birra con il kit: la guida

Nell’ultima decade la birra artigianale in Italia è esplosa, trascinandosi dietro il sempre più crescente interesse verso l’homebrewing (o viceversa?). Uno dei regali che, negli ultimi anni, ha avuto il maggior tasso di crescita è stato sicuramente il kit per far la birra in casa, ovvero uno scatolone contenente fermentatore (spesso e meglio due), tappatore, detergenti, tubi e via dicendo. Tutti i birrai casalinghi bene o male hanno iniziato con questo passaggio obbligato, salvo rare eccezioni. Eccezioni dovute più che altro al fatto che tempo addietro era raro trovarlo nei negozi e “fai da te”. 

homebrewing-fare-la-birra

Ecco allora una guida rapida e chiara dedicata a tutti coloro che cominciano a muovere i primi passi nell’homebrewing iniziando a produrre con il kit.

Indice

Introduzione
L’attrezzatura: cosa serve per partire e quanto costa
Quale estratto luppolato scegliere

I primi passi da compiere: fasi preliminari e pulizia
Preparare il mosto
I lieviti secchi
Lo starter
L’imbottigliamento
La maturazione (I parte)
La maturazione (II parte)

La birra da estratto non luppolato: introduzione
La birra da estratto non luppolato: procedimento


Approfondimenti:

Versione aggiornata a maggio 2020
©Fermento Birra