Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuove birre da Eastside, PBC, Via Priula, Mister B e altri

Con l’estate ormai alle spalle siamo pronti per buttarci senza esitazioni nella consueta rassegna dedicata alle nuove birre artigianali in uscita nel nostro Paese.

A Latina l’instancabile Luciano Landolfi, birraio di Eastside, non si dà pace: in arrivo a fine settembre la Old Jorge, una best bitter brassata per ricordare esattamente l’atmosfera dei pub inglesi di periferia: con i suoi 4.6%, le note maltate e erbacee, vi porterà dritti dritti nel sud est di Londra. Per la creazione di questa birra si sono avvalsi dell’amichevole mano di Francesco Antonelli, rinomato homebrewer e blogger appassionato del mondo tradizionale britannico.

I marchigiani di IBeer si fanno notare con due nuove birre, entrambe a bassa fermentazione e entrambe disponibili a partire da fine settembre. La È qui la Festbier (Märzen), nata per commemorare l’Oktoberfest, in perfetto stile bavarase: malto munich e vienna conferiscono note leggermente tostate al naso, la luppolatura è affidata a coni freschi di spalt e mittelfrüh. La IQ Hoppy Lager, collaborazione con il birrificio veneto Evoqe è una pils, che accoglie un dry hopping di amarillo, mosaic ed ekuanot, tutti in versione cryo.

Passiamo subito all’ultima creazione del birrificio toscano La Collina, una wee heavy battezzata Driadi. In uscita nei primi di ottobre, la Driadi con i suoi 7 gradi saprà tenervi compagnia durante le future serate uggiose. Particolarità di questa birra è l’impiego di farina di ghiande. Rimanendo in Toscana, dalle parti di Livorno, arriva una novità interessante dal Piccolo Birrificio Clandestino: la Quick Hand, Kveik Ipa in collaborazione con il birrificio basco Basqueland Brewing. Il mix dei luppoli tedeschi Huell Melon e Hallertau Blanc assieme al lievito kveik, tipologia di lievito farmhouse norvegese, conferiscono a questa IPA da 6.0% degli aromi in equilibrio tra il tropicale e gli esteri che ricordano il Belgio. Non manca all’appello il birrificio Via Priula di San Pellegrino Terme (BG) che si fa notare con la Croel, una birra a bassa fermentazione con castagne, e la Gratacornia, una winter warmer realizzata con un mix di erbe, spezie, bacche e miele (8.5%).

Il piemontese Birra Pasturana, in provincia di Alessandria, che ha da poco compiuto dieci anni, ha in serbo due birre particolari per questo mese di settembre. La Miss Kriek, è una dry stout che viene fatta maturare per 9 mesi in barrique da grappa della distilleria Gualco di Silvano d’Orba. Viene prodotta con vinacce e successiva aggiunta di visciole nella maturazione in botte. L’Ora Sesta invece usa come base una strong ale che successivamente viene fatta maturare in barrique da grappa.In Lombardia il birrificio Mister B è in uscita con due nuove birre. La prima, la BU Keller Pils, in arrivo il 20 settembre, è una classica e rustica keller pils da 4.8° alc. Gli ingredienti prevedono malti provenienti da un piccolo maltificio bavarese e luppoli nobili, saaz e mittelfrüh. La seconda, la Bomboloni DIPA, prodotta in collaborazione con ORA presso il loro birrificio a Tottenham. DIPA morbida e profumata grazie all’apporto dei fiocchi avena e dei luppoli Lemondrop, Nelson Sauvin, Mosaic, Simcoe, fermentata con lievito Vermont. Si prevede un esplosione di aromi tropicali e leggermente agrumati.