Ti sarà inviata una password tramite email.

Insolita di Birra Perugia

Birra Perugia solca il filone delle birre con mosto d’uva, con questa etichetta rilasciata nel 2016 realizzata con un processo di fermentazione avviato senza inoculo di lieviti ma con l’inserimento di mosto di trebbiano spoletino, antica varietà umbra a bacca bianca. Sono dunque i lieviti indigeni presenti nell’uva a dar vita ad una birra che matura poi in botti di cemento vetrificato e rifermenta a lungo in bottiglia prima di uscire.

Nel bicchiere si presenta con una schiuma evanescente e un color dorato carico velato. Il naso è caratterizzato da un mantello di sensazioni wild, brettate, sotto il quale palpitano sussulti freschi di cedro, fiori gialli, un leggero acetico, che cresce all’aumentare della temperatura assieme ad una nota di solvente. In bocca scorre dritta, galvanizzata da una bolla che solletica il palato e una spinta acida non arrogante ma persistente. Finale dalla timbrica selvaggia, asciutto, con strascichi di cantina e pelle di salame. Una tipa insolita… per amori burrascosi!

Insolita del birrificio Birra Perugia

Nazione: Italia
Stile: Sour Ale con mosto d’uva
Fermentazione: alta
Colore: dorato
Gradi alcolici: 6.2% vol.
Temperatura di servizio: 7-9 °C
Bicchiere consigliato: tulipano