Ti sarà inviata una password tramite email.

Zena del birrificio Ca’ del Brado 

Si cimenta con il canovaccio di una Gose tedesca, la ciurma emiliana di Ca’ del  Brado (Rastignano, Bologna); facendolo però, alla propria maniera. In due parole, si tratta di una ricetta ruotante attorno all’esecuzione di un’aromatizzazione da disciplinare stilistico – con sale (di Cervia) e semi coriandolo – sulla base di una birra di frumento inizialmente trattata con luppolatura continentale e poi affinata in botte (i tempi di permanenza variano tra i 6 e gli 8 mesi) esponendola anche a contaminazione da Brettanomyces e Lattobacilli.

Risultato? Un bicchiere di chiaro colore paglierino, di tessitura velata e di schiuma esuberante nel generarsi, così come alquanto veloce nell’assottigliarsi, ciò a vantaggio dell’immediatezza nella pulsazione di un battito olfattivo spigoloso e tambureggiante; nel quale troviamo panificazioni da lievito madre, agrumature da spezia aggiunta ma anche da processi fermentativi: netto lo yogurt al limone, una robusta spinta minerale, corollari wild con note animali, fenoliche e solventi, piccole aceticità, muffite e di cantina, con il combinativo delle carte da gioco usate. Ventaglio odoroso intrigante, dunque, che ritroviamo al sorseggio, installato su una corporatura leggera, su una bollicina setosa, su un iter morbido in avvio poi asciutto e infine secco, su un’impalcatura incardinata attorno alla dorsale acida generosa e insieme vigilata, tanto da accogliere senza frizioni (giovano all’amalgama i quasi 7 gradi alcolici) un quid di cessione tannica apportato dal legno. Quanto al battesimo di questo prodotto davvero particolare, nasce da una dedica, fantasiosa e poetica. Il richiamo è alla Val di Zena, piccolo bacino nei pressi dello stabilimento, dove, nel 1965, furono rinvenuti i resti di una balenottera del Pliocene, spiaggiatasi da quelle parti milioni di anni fa. L’episodio – testimoniato oggi dalla presenza di una ricostruzione in pietra bianca e dimensioni reali (9 metri) del cetaceo – diventa spunto per rendere omaggio a tutti coloro che (riporta lo stesso sito web del marchio bolognese) cercano il mare anche dove non c’è…

Zena del birrificio Ca’ del Brado

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Gose (versione Wild)
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 7% vol.
Bicchiere: calice a chiudere
Servizio: 8-10 °C