Rochefort 8 del birrificio trappista Rochefort

È la birra più prodotta, e anche quella più venduta: rappresenta da sola i 2/3 della produzione globale del monastero. Brassata per la prima volta nel 1954 per un importante cliente di allora, si rivelò talmente “speciale” che entrò da subito nella produzione stabile del birrificio. Il colore di questa birra è marrone, più intenso di quello della 6° e con meno riflessi aranciati; la spuma è fine e compatta, a bolle molto piccole, persistente.

Il naso, all’inizio, ha un che di agrumato, netto, e nel complesso dimostra una forte caratteristica fruttata, spiccata e quasi sciropposa, con una evoluzione maltata, molto caramellata. Nonostante i 9,2°, questa 8 rivela un corpo importante, ma non eccessivamente consistente, con un impatto piacevolmente frizzante. Il sapore iniziale ricorda la liquirizia, con  spezie in secondo piano, e una corsa finale morbida e calda. Lascia il palato particolarmente pulito, con una sensazione finale decisamente secca e amara, che avvolge tutto il palato stesso e i lati della parte finale della lingua. La bottiglia degustata ha lasciato sul fondo del bicchiere una notevole quantità di lievito. Superfluo sottolineare che si tocca quasi l’eccellenza con questa trappista.

Rochefort 8 del birrificio trappista Rochefort

Fermentazione: Alta
Stile: Belgian Strong Dark Ale
Colore: Marrone
Gradi: 9,2%
Bicchiere: Balloon
Servizio: 12-14°C