Ti sarà inviata una password tramite email.

Zwanze 2018 Manneken Pise del birrificio Cantillon

Un dichiarato omaggio di casa Cantillon all’Italia; un blend di tre Lambic, tutti di 2 anni, maturati in tre botti diverse, precedentemente utilizzate la prima per un Amarone della Valpolicella, la seconda per un Chianti, la terza per un Sangiovese in purezza. È la Zwanze 2018, la quale esplicita questo suo rappresentare un tributo al bel Paese sia nel nome – parafrasando l’espressione Manneken Pis (il bronzeo infante in atto di urinare che è simbolo di Bruxelles) in Manneken Pise (con allusione a Pisa come emblema della Penisola) – sia nella grafica, effigiando in etichetta un bicchiere di Lambic inclinato come il campanile pendente della città toscana.

Valutato attorno ai 5 gradi alcolici, il prodotto presenta in mescita un caldo colore dorato, ovviamente velato, e guarnito da schiuma fugace; mentre alle narici unisce sensazioni da spontanea di base – mela matura, note gastriche e muffite (queste forse un poco sopra le righe), veracità animali (cavallo), affilatezze aspre (di timbro lattico e in parte acetico) – ad apporti evidentemente riconducibili (nelle fattispecie delle ciliegie, del ribes rosso e di altre bacche boschive) alle placente enologiche cui è spettato il compito di cullare le tre partite di produzione concorrenti all’assemblaggio. Quanto alla bevuta, piacevole, amalgama in un assetto tipicamente acido, in parte sapido, secco negli spessori e ficcante nel sorso, contributi tannici la cui palpabile ma tutto sommato levigata granularità solo nel finale sottolinea una chiusura amaricante che si pronuncia con un pizzico di esuberanza. Brindisi belga, con palpito tricolore.

Zwanze 2018 Manneken Pise del birrificio Cantillon

Nazione: Belgio
Fermentazione: spontanea
Stile: Lambic
Colore: dorato
Gradi alcolici: 5% vol.
Bicchiere: calice a chiudere
Temperatura di servizio: 10-12 °C