West is back del birrificio MC77

West coaster nell’animo, questa versione del canovaccio American Ipa targata MC 77 (Serrapetrona, Macerata) si caratterizza per un’esecuzione assai equilibrata dello spartito sensoriale di genere. Dato niente affatto irrilevante, a fronte di una luppolatura comunque generosa (Simcoe, Mosaic e Citra le varietà in campo), così come la gradazione alcolica, fissata a quota 6.8.

La ricetta (completata, nei suoi fondamentali, da una miscela secca a base di malti Pils e Pale; oltre che da una fermentazione affidata alla pulita neutralità dell’US 05) si traduce in una pinta dal pulsante colore dorato, reso ancor più luminoso dalla pulizia visiva e più apprezzabile dalla giustapposizione con la sostanziosa schiuma bianca. Un biglietto di presentazione che introduce un arco olfattivo arioso, nel quale troviamo i temi del fruttato (uva spina, litchi, pesca), del floreale (achillea, caprifoglio), di delicate agrumature (pompelmo). Si passa così al sorseggio: che consegna una corporatura e una carbonazione entrambe di medio tenore; una corsa palatale morbida in avvio, poi snella e quindi asciutta. Una parabola amaricante a salire che svolge il proprio argomento con nettezza, ma senza strappi né arroganze conclusive o tantomeno stravaganze astringenti. Setosa e traditrice.

West is back del birrificio MC77

 

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: American Ipa
Colore: dorato
Gradi alcolici: 6.6% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10 °C