Ti sarà inviata una password tramite email.

Birrificio Hammer

È il luppolo a determinare – anche se non con prepotenza assolutistica – la cifra stilistica di Hammer Italian Craft Beer, marchio attivo dal 2015, che sotto la guida dei proprietari Fausto e Roberto Brigati ha raggiunto onori e gloria nel mondo artigianale italiano. Il birrificio si è avvalso fino a marzo 2019 della bravura di Marco Valeriani, birraio approdato qui a Villa d’Adda dopo i fortunati anni trascorsi a Carate Brianza, con lo staff di Menaresta, che sicuramente ha giocato un ruolo centrale nel far decollare fin da subito il marchio.

Hammer oggi è il riferimento indiscusso per le birre luppolate e se Wave Runner e Killer Queen, sono ormai degli standard nella categoria delle IPA, non sono mancate negli anni birre occasionali degne di nota sia rilasciate nella linea sperimentale Workpiece, sia con il filone chiamato semplicemente American IPA, una gamma dove il birraio si è divertito a riproporre la stessa ricetta cambiando però di volta in volta la luppolatura. Ma rinchiudere le produzioni di Hammer all’interno del campo, seppur ampio, delle luppolate d’ispirazione americana sarebbe riduttivo. In gamma, ed è uno dei motivi che sicuramente lo a portato alla vittoria, trovano posto stili più disparati: dalle belghe Blanche e Saison alle tedesche Kölsch e Pilsner. Senza dimenticare birre dai toni dark, un territorio produttivo dove soprattutto nell’ultimo anno Marco si è spinto con successo rilasciando sia etichette di ispirazione teutonica come le Schwarzbier, che di orientamento anglosassone come le Stout, declinate nelle numerose varianti.

Decisamente imponente la dotazione strutturale, che è partita fin da subito con una sala cottura da 20 ettolitri; 5 fermentatori da 25 ettolitri più uno da 50; e linea d’imbottigliamento isobarica.

hammer beerInformazioni e contatti

Via Chioso 3, 24030 Villa d’Adda (BG)
www.hammer-beer.it
info@hammer-beer.it
Tel. 035-793207

Le birre del birrificio Hammer degustate: