Ti sarà inviata una password tramite email.

Wave Runner del birrificio Hammer

Ha un nome che evoca l’idea del vWave Runner targhettaento, delle onde, del surf e della corsa lanciata, la (American, ovvio) India Pale Ale inserita nella gamma con cui il debuttante marchio Hammer (Villa d’Adda, Bergamo) e il suo birraio, Marco Valeriani, han dato inizio alla loro nuova avventura. Ed è un epiteto, quel Wave Runner, che davvero calza a pennello sulle fattezze di questo prodotto dalla personalità giovane, senza con ciò concedere troppo a tendenze superficialmente modaiole. Il polso di chi agita il mestolo in sala cottura si avverte eccome; e il suo connaturato senso dell’equilibrio garantisce alla birra un temperamento al passo coi tempi, certo, ma mai sopra le righe. Figlia di una ricetta che vede in campo quattro varietà di luppolo, tutte a stelle e strisce (Simcoe, Amarillo, Citra e Centennial), amalgama gli apporti di ognuno in un assemblaggio armonico e piacevole. Belli il colore dorato acceso e il tessuto della schiuma, il naso regala le intensità rinfrescanti che ti aspetti, temperando con le affilatezze degli agrumi le dolcezze floreali tipicamente West Coast, mentre al centro dell’arco olfattivo, succose note fruttate assicurano coesione e tenuta. Anche la bocca si avvale di un pennellata gustativa snella ma continua, senza smagliature; nella quale a leggere abboccature iniziali fa seguito un rilascio aromatico ampio, prima di elargire un dosato finale amaricante. Grado alcolico anch’esso in linea con lo stile: 6,5%.

Wave Runner del birrificio Hammer

Wave Runner bottiglia
Fermentazione: Alta
Stile: American Ipa
Colore: Dorato
Gradi Alcolici: 6.5%
Bicchiere: Pinta
Servizio: 8-10°C