Ti sarà inviata una password tramite email.

Cantina Mirtilli 2016 del birrificio CrAk

 

Più che una cantina – questo il nome scelto dal marchio veneto Cr/Ak (Campodarsego, Padova) per la propria linea di ricette frutto di collaborazioni e di sperimentazioni sui territori d’incontro con uve, legni e sapere enologico in generale – si potrebbe tranquillamente parlare di arsenale: nel senso che ogni prodotto posizionato in quella collezione, alla prova d’assaggio, è più o meno… una bomba! Trasporto entusiastico a parte, anche la Mirtilli si rivela infatti una bevuta di assoluto spicco, per il risultato sensoriale che offre, al termine di una gestazione studiata e condotta con evidente attenzione. Si tratta, nello specifico, di un assemblaggio di Wild Ales consegnato, con aggiunta diretta della bacca di bosco protagonista della ricetta, a un paziente processo di maturazione in legno: il 40% della massa botti precedentemente utilizzate per la preparazione di vino della Doc locale Colli Euganei Rosso (a base di Merlot; Cabernet Sauvignon e/o Franc e/o Carménère; Raboso del Piave e/o Raboso Veronese) e il restante 60% in barrique provenienti dalla Borgogna, dov’erano state impegnate per l’elevazione di Chardonnay.

L’annata 2016, che raccontiamo nella fattispecie, si presenta alla mescita con un vibrante colore purpureo, attraversato da contenute sospensioni, coronato da dosata schiuma violacea; andando poi ad aprire un ventaglio olfattivo ricco, via via che passano i minuti, di suggestioni crescenti: di carattere misuratamente brettato (animale, fenolico, lievi muffiture), elegantemente etilico (9 i gradi raggiunti), rusticamente boschivo (corteccia, humus, fini balsamicità), poderosamente fruttato (oltre al frutto cardine, spiccano ribes nero e mora), sottilmente affilato (in termini lattici e acetici, che occorre andare a scovare con intenti indagatrici). Lo stesso ordito aromatico che troviamo al sorseggio, installato su un telaio solido ed elastico insieme: corpo di media tessitura, carbonazione sorvegliata ma di bollicina viva, una curva palatale – innervata dall’ovvia dorsale acida – morbida in avvio, poi snella e infine asciutta, che si concede, in chiusura, un vezzo di amaricata tannicità non proprio castigata, sapendo di poter amalgamare il tutto con il calore e la rotondità del proprio palpitante supporto alcolico. Va giù che è un missile, intelligente, per giunta.

Cantina Mirtilli 2016 del birrificio CrAk

Nazione: Italia
Fermentazione: mista
Stile: Sour Fruit beer con mirtilli
Colore: purpureo
Gradi alcolici: 9% vol.
Bicchiere: snifter, colonna scanalata
Servizio: 8-10 °C