Buffalo Circus del birrificio Birra Perugia

Presentata in anteprima nell’ambito di Birraio dell’Anno, la Buffalo Circus incarna la declinazione West Coast del canovaccio American Ipa. Ispirata, nel nome d’arte, a un episodio storicamente accaduto – il circo che appunto Buffalo Bill, con tanto di tendone, allestì nella stessa Perugia, sbarcando in città con un’arca di 500 animali e un esercito di 800 addetti – viene brassata a partire da una miscela secca di malti Pils e Cara Pils, prevedendo poi in luppolatura gettate di Simcoe, Chinook e Mosaic, per chiudere con una fermentazione affidata alla neutralità di lieviti ovviamente made in Usa.

Nel bicchiere il colore è paglierino carico, aspetto terso. Gli aromi sono puliti di timbro fruttato (uva spina, ananas, mango), floreale (bosso), agrumato (pompelmo), resinoso (incenso) con echi balsamici. In bocca si dimostra decisamente agile e ficcante, a dispetto della gradazione non proprio castigata (l’etilometro segna quota 6,7) e dell’attacco morbido, ma rapido (ed è questo l’elemento decisivo) a virare velocemente verso un centro corsa snello e poi verso una chiusura asciutta, votata a esaltare la funzione equilibratrice della fluida parabola amaricante in ascesa. Uno spettacolo forse non eccessivamente pirotecnico, perlomeno nell’intensità, ma variegato, capace di intrattenere il pubblico/bevitore e strappare l’applauso finale.

Buffalo Circus del birrificio Birra Perugia

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: West Coast IPA
Colore: paglierino carico
Gradi alcolici: 6,7% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10 °C