Canapa del birrificio Zahre Beer

Birra estiva: è questa la prima cosa che viene da dire mentre la assaggi. Costruita sulla base della chiara Pils già in produzione, si caratterizza per l’uso di foglie e fiori di canapa Carmagnola italiana, raccolta nei campi limitrofi, inseriti nella fase di bollitura del mosto, dopo essere stati precedentemente essiccati. Trovata interessante quella dell’uso della canapa, non originalissima (basti pensare alla Hanfblute della Appenzeller), ma assolutamente “di nicchia”. E’ una pils, di fondo,  leggera, acidula, non particolarmente luppolata, rinfrescante e dissetante.

Parte con un bel colore biondo opalescente, e una testa di schiuma leggera e cremosa, abbastanza persistente. Il naso è fresco, erbaceo, leggermente luppolato, una nota citrica di limone che duetta con la canapa (fieno secco). Il corpo è leggero, moderatamente carbonato, l’insieme iniziale caratterizzato dalle note erbacee e un leggero affumicato, che di colpo si evolve in una seconda ondata di sensazione fruttate (limone, melone). La bocca resta asciutta e fresca, grazie all’amarognolo finale, frutto della leggera luppolatura e dell’erbaceo della canapa. Da abbinare ad antipasti, stuzzichini, frittatine con le erbe.

Assaggiata in bottiglia il 30/12/2012

 

Canapa di Zahre Beer
Fermentazione: Bassa
Stile: Speciale alla canapa
Colore: Paglierino
Gradi Alcolici: 5% vol.
Bicchiere: Calice a chiudere
Servizio: 7-8°C