Ti sarà inviata una password tramite email.

Sommer Pils del birrificio Mahr’s

 

Spinge forte, sul pedale della bassa gradazione (l’immagine ha un che di ossimorico, ma ci siam capiti), il marchio tedesco Mahrs, uno dei più noti, in Italia, tra quelli del panorama di Bamberga (distretto dell’Alta Franconia) e, possiamo dirlo, di tutto il repertorio bavarese, il quale, nella sua Sommer Pils (la pils estiva: il tedesco sommer traducendo l’inglese summer), alla fine comprime il contenuto etilico fino al valore dei 2,8%; indice che ne rende la bevuta davvero un toccasana per gli assetati pomeriggi dei mesi più caldi.

Assaggiata in loco, questa chiara dalla enorme bevibilità presentava un profilo che sintetizziamo nella nostra consueta cronaca sensoriale: colore paglierino di trama visiva limpida e di più che discreta dotazione in schiume (bianche, compatte, durevoli); aromi territorialmente identitari (panificato a breve cottura, fiori di campo, erba tagliata, qualche rusticità affienata); sorsata fisiologicamente capiente e incalzante, di amaricatura nitida ma mai invadente, di corporatura (piacevolmente) esile, di avvio morbido, snella a centro corsa e asciutta in chiusura. 

Sommer Pils del birrificio Mahr’s

 

Nazione: Germania
Fermentazione: bassa
Stile: Pilsner
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 2.8% vol.
Temperatura di servizio: 6-8 °C
Bicchiere consigliato: calice a chiudere, Pils glass