Ti sarà inviata una password tramite email.

Skizoid del birriificio Toccalmatto

 

Nella nutrita hop division della gamma Toccalmatto un posto d’onore (anche per meriti anagrafici) spetta senza dubbio alla Skizoid. Questa bottiglia dalla grafica ficcante e incisiva (in etichetta il richiamo è all’album dei King Crimson In the Court of the Crimson King), racchiude un’American Ipa che traduce in materia liquida una ricetta imperniata sul conferimento in cospicue quantità di luppoli a stelle e strisce, segnatamente Chinook e Columbus. In mescita, esibisce un caldo colore ambrato, di trama velata e di bella dilatazione schiumosa; al naso, ecco la raffica che ti aspetti: biscotto, panificato a media cottura, un che di noce e nocciola, ma soprattutto frutta (nettarina, maracuja, papaia) e ancor più l’accoppiata di agrumi (arancia, pompelmo rosa, chinotto) e resine boschive (pino, cipresso). E si passa alla bevuta: sostanziosa, ma agevole (di taglia media la corporatura, con l’alcol al 6.2%, non di più), si sviluppa lungo una parabola fluida nel passaggio tra le iniziali tostature di timbro morbido e la successiva, perentoria, progressione amaricante. Pazza, forse, ma lucida…

Skizoid del birriificio Toccalmatto

Nazione: Italia
Fermentazione: Alta
Stile: American Ipa
Colore: ambrato
Gradi Alcolici: 6.2% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10 °C