Senza Timur del birrificio Maso Alto

È il cosiddetto pepe del Nepal, incluso in ricetta, a dare il nome a questa leggera (3.7 la gradazione) e originale Session Ipa recante la targa della scuderia Maso Alto (con base a Lavis, Trento). Già, perché quello in questione (in realtà non un pepe, ma una bacca il cui comportamento sensoriale tende a somigliargli) viene designato anche come di Timur.

Certo è che l’ingrediente, sia per sue prerogative specifiche sia attraverso l’interazione con gli effetti della luppolatura statunitense qui applicata, conferisce un apporto fruttato di timbro esotico tale davvero da ben attagliarsi alle intenzioni di prodotto e del suo progetto. Con quali risultati? Ecco qua. Colore paglierino pieno, aspetto pulito e schiuma bianca di bella fattura (in dimensioni e durata). Arco olfattivo fresco, estivo: panificato chiaro, polpe tropicali e non (melone, uva spina, litchi), fiori (cotone, artemisia, tiglio) e un tocco di pompelmo. Sorsata gradevole, assai: corpo leggero, bolla integrata, alcol (come detto) pediatrico; tracciato palatale rotondo in avvio, snello a centro corsa e asciutto sul finale, sottolineando qui una parabola amaricante (40 le Ibu) vigorosa ma levigata. Bevuta originale e ben eseguita. 

Senza Timur del birrificio Maso Alto

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Session Ipa
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 3.7% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10 °C