Saison de Dottignies del birrificio De Ranke

 

De Ranke: ovvero, elogio del luppolo. Che si esprime qui – grazie alla mano assai abile del birraio Nino Bacelle, con cui fa il paio (dal 1996) il socio Guido Devos – nell’articolare il copione di una Saison. Dedicata, nel nome di battesimo, al villaggio di Dottignies (7mila abitanti, nel comune di Mouscron, provincia vallona dell’Hainaut), dove i due hanno allestito il loro impianto di proprietà nel 2005, dopo aver fino a quel punto prodotto (a partire dal 1994, quando Nino aveva mosso primi passi, allora da solo) operando in regime di beerfirm nella vicina Vevelgem (comune delle Fiandre Occidentali, a non più di 13 chilometri), utilizzando lo stabilimento della Deca.

Quanto alla birra, la miscela secca consiste di malti Pils e Pale; la luppolatura prevede gettate di Challenger, Brewers Gold, Hallertau Mittelfrüh e Styrian Golding, anche ricorrendo al dry hopping. Ne deriva una mescita dal colore dorato carico, attraversata da diffuse velature, sormontata da schiuma densa, abbondante, durevole. Fitto esso stesso, il naso intreccia temi di panificato (anche dolce) a media cottura, di miele, di erbe campestri, di frutta a polpa bianca e gialla (pesca, albicocca), di fiori (tiglio), di agrumi (cedro) e di spezie (pepe) miste a rustiche terrosità. Elegante sebbene al limite negli equilibri, la bevuta si avvale di un corpo agile, di una gradazione contenuta (5.5%) e di una vibrante carbonazione, per rivelarsi scattante, ponendo in sequenza un lancio snello e una prosecuzione asciutta, preludio a un finale secco in cui acidulità (più contenta) amaricatura (più pronunciata) viaggiano spalla a spalla senza sgomitate reciproche. Capacità dissetante elevata a potenza.

Saison de Dottignies del birrificio De Ranke

Nazione: Belgio
Fermentazione: alta
Stile: Saison
Colore: dorato
Gradi alcolici: 5.5% vol.
Bicchiere: tulipano
Servizio: 7-10 °C