Ti sarà inviata una password tramite email.

Privat Pils del birrificio Hofmühl

Eichstätt, Baviera, qualcosa come 100 chilometri a nord di Monaco. Qui, dal 1492, pur con qualche momento di discontinuità, opera il birrificio Hofmühl, marchio che nella sua lunga e articolata storia è stato proprietà, tra gli altri, di un italiano, quel Ferdinando III di Asburgo-Lorena (Firenze, 6 maggio 1769 – Firenze, 18 giugno 1824), granduca di Toscana dal 1790 al 1801 e dal 1814 fino alla sua morte; e che da fine Ottocento è di proprietà della famiglia Emslander. Realtà dinamica, sforna circa 85mila ettolitri l’anno, impegnandosi a fondo nel risparmio energetico, attraverso forme di sfruttamento della luce solare e tecniche di recupero del calore nel corso dello stesso processo produttivo (modalità di approvvigionamento che attualmente coprono il 60% del fabbisogno aziendale è coperto).

Dalla gamma della casa tedesca, preleviamo idealmente e proponiamo, in questo caso, la Privat Pils, prodotto da 4.9 gradi, sostanzialmente in linea con i parametri dettati dal disciplinare di genere e, quindi, con le aspettative del consumatore: questo il suo profilo sensoriale, riassunto nelle seguenti note d’assaggio. Colore dorato chiaro, luminoso e ben pulito, bel coronamento di schiuma bianca, rigogliosa, persistente; aroma ugualmente privo di sbavature: cereale fresco, panificato a breve cottura, tratti erbacei e floreali (petali di campo); parabola gustativo-palatale che – seguendo il binario di un corpo agile, di una carbonazione vivace e di un peso etilico decisamente gestibile – si sviluppa seguendo le tappe di un avvio neutro-morbido, di una prosecuzione snella e di un finale asciutto. Una birra senza grilli per la testa…

Privat Pils del birrificio Hofmühl

 

Nazione: Germania
Fermentazione: bassa
Stile: Pilsner
Colore: chiaro
Gradi alcolici: 4.9% vol.
Temperatura di servizio: 6-8 °C
Bicchiere consigliato: calice a chiudere, Pils glass