Pojerina del birrificio Bionoc’

 

Etichetta della linea Asso di Coppe (frutto della collaborazione avviata, da parte del marchio trentino Bionoc’, localizzato a Mezzano di Primiero, con il birraio e biologo Nicola Coppe), la Pojerina mette in campo anche un’ulteriore sinergia, quella con l’azienda vitivinicola Pojer e sandri, trentina a sua volta, per l’esattezza di Faedo. La quale, nota per le sua sperimentazioni con vitigni autoctoni o innovativi, mette a disposizione qui un mosto ricavato da acini di Solaris, varietà di origine tedesca (ha visto la luce a Friburgo nel 1975)Nel caso, il pigiato d’uva in questione (in quota del 20%) si unisce con una parte complementare di mosto di Staion, la Saison della casa, impiegata per il restante 80%. Dopo l’assemblaggio, il tutto viene consegnato a un processo di fermentazione mista: in una prima fase di tipo spontaneo, garantita dalla vigna stessa, la quale, in quanto non trattata, garantisce frutti ricchi di microrganismi residenti sulla propria buccia; poi di indirizzo più controllato, mediante inoculo dei lieviti del ceppo usato per la vinificazione dello Zero Infinito. Segue il momento della maturazione, in barrique di secondo passaggio, sempre della Pojer e Sandri, inizialmente utilizzate per l’elevazione di Brandy, successivamente per l’affinamento di un rosso, il Merlino.

Dall’incontro di materie prime e know how nasce un bicchiere caratterizzato dal colore paglierino pieno, velato da omogenee sospensioni, guarnito da schiuma bianca, fitta e abbondante se non durevolissima. Un bicchiere i cui profumi interessano temi fruttati (pesca, mela), agrumati (cedro), floreali (melissa, santolina, cotone), incisivamente minerali (selce). La stessa polifonia che propone il sorseggio, pericolosamente disinvolto (ben 7.8 i gradi alcolici), perché, al netto del calore alcolico prodotto alla discesa sul petto, la bevuta viaggia spedita lungo i binari di un equilibrio a più voci tra il corpo agile, l’acidità affilata, la sapidità incisiva e la stessa materia etilica, in funzione bilanciante. Elegantemente esplosiva.

Pojerina del birrificio Bionoc’

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Saison con mosto d’uva
Colore: chiaro
Gradi Alcolici: 7.8% vol.
Bicchiere: calice a chiudere
Servizio: 8-10 °C