Ti sarà inviata una password tramite email.

Pils del birrificio Mahrs

L’architettura di una Pils classica, la vigoria caratteriale di una versione moderna. È l’interpretazione targata Mahrs (Bamberga, distretto dell’Alta Franconia, Stato della Baviera, Repubblica federale di Germania), ovvero un’interpretazione introdotta, in etichetta, dalla dicitura kalt gehopft ovvero luppolata a freddo. Sì, insomma, un dry hopping, a esaltare le caratteristiche aromatiche di un bicchiere la cui tinta paglierina (limpida e corredata da una bella corona di bianca schiuma compatta) anticipa contenuti olfattivi tipici e marcatamente delineati: panificato chiaro, miele millefiori, petali di camomilla e peonia, tratti erbacei uniti a tocchi citrici, speziati (papavero) e lievissimamente affienati. Così arriviamo alla bevuta: agile, guizzante, felina nella rapidità di svolgimento, ma senza ossutezze. Neutro-morbida in avvio, snella a centro corsa, asciutta in una chiusura che intercetta l’apice del bel crescendo amaricante decollato fin dalla metà dell’iter gustativo e destinato a culminare in un post deglutizione lungo, di timbro erbaceo. Golosità contenuta in 4,9 gradi alcolici.

Pils del birrificio Mahrs

Nazione: Germania
Fermentazione: bassa
Stile: Pilsen
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 4.9% vol.
Bicchiere consigliato: calice a chiudere, Pils glass
Temperatura di servizio: 6-8 °C