Ti sarà inviata una password tramite email.

Nuove birre straniere da Beavertown, Brewski, Brewdog e altri

lupuloid-ipa-etichettaDiverse, e da diversi angoli del pianeta, le nuove segnalazioni anche in queste prime settimane d’autunno. In Scozia, lo stakanovista team di BrewDog lancia l’ultima nata della linea Abstrakt: la AB:21 è un’Imperial Stout infusa con liquirizia e ribes nero, le cui peculiarità gustolfattive s’innestano su una solidissima base (12 i gradi, robusta la corporatura) di percezioni richiamanti caffè, cioccolato, torrefazioni varie e calore alcolico. Ancora nel Regno Unito, ma in Inghilterra, sotto le insegne londinesi di Beavertown abbiamo la Lupuloid, ricetta che i suoi creatori dichiarano – candidi, candidi – essere una India Pale Ale (all’americana) insolitamente canonica. Nessuna bizzaria dunque tra gli ingredienti, per una ricetta che opta per i quattro fondamentali: acqua, cereali (Malti Pale e acidulati, frumento, avena in fiocchi), lievito e (a pioggia) luppolo delle varietà Citra, Mosaic, Equinox. La lancetta della gradazione arriva a segnare 6,7 punti percentuali.

Rimaniamo in Europa, sbarcando però dalla Gran Bretagna sulla terraferma, In Olanda la Brouwerij Kees, firma la Top Of The Morning, altra Imperial Stout, stavolta in versione Oatmeal, che si caratterizza per la tessitura vellutata del palato e per un tasso etilico che si ferma “solo” a 11 gradi.

mango-dipaDi nuovo a nord, e ancora nel Vecchio Continente, per arrivare in Svezia. Assai in auge tra gli appassionati, in questo periodo, il marchio Brewski mette il  sigillo a una versione fruit della propria Imperial Ipa, etichetta bandiera, che, così elaborata, assume il nome di Mango DIpa, epiteto nel quale si proclama esplicitamente il frutto utilizzato. Pinta tosta, da 8 gradi, con bagliori di tropicale, resine e agrumi. Agli antipodi, o quasi, si sbarca in Australia. E qui, con la targa di Nomad, troviamo la birra che, a quanto sembra, sostituirà in toto la già (anche da noi) ben nota Sideways: sempre una Apa, mantiene la bassa  gradazione (4%) e accentua però i tratti luppolati, assumendo la qualifica di Sideways Hoppy Pale. Il suo biglietto da visita è: una West Coast Ipa senza irruenza amaricante.