Narciso del birrificio dell’Aspide

Più che discreta anche nella longevità, la Narciso targata Birrificio dell’Aspide (Roccadaspide, Salerno) è un’Italian Grape Ale che cerca, e trova, il proprio centro di gravità nell’aggiunta, al mosto ricavato dai cereali (su canovaccio Saison), di un mosto ottenuto da uve Moscato Bianco, calcolate in quota pari al 12% sulla massa totale. Dopo la fermentazione, affidata all’inoculo di lieviti da Witbier, e la successiva maturazione, quel che si ottiene è un calice dal caldo colore dorato carico, ispessito da diffuse velature e sormontato da una proporzionata corona di schiuma bianca.

Assottigliandosi la quale, la birra regala profumi molteplici e variegati: fruttati (pesca tabacchiera, mela, pera), floreali (rosa, lino), speziati (pepe bianco, un leggero chiodo di garofano), vegetali aromatici (salvia, timo, nipitella). È la premessa a una bevuta agevole, costruita – con una corporatura medio-leggera e una carbonazione vivace – sugli equilibri a tre fra il movimento dettato dalle correnti acidulo, la coesione del bordone zuccherino (l’iter è abboccato in avvio, quindi morbido, infine snello) e la lubrificazione dei 6 gradi alcolici, leviganti anche se solo di poco sopra la cintura. Bicchiere accessibile e divertente.

Narciso del birrificio dell’Aspide

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Italian Grape Ale
Colore: dorato
Gradi alcolici: 6% vol.
Bicchiere: Calice a chiudere
Servizio: 11-12 °C