Ti sarà inviata una password tramite email.

Birrificio dell’Aspide

C’è l’estroversa (quanto a personalità) e meticolosa (quanto a scrupolo professionale) figura di Vincenzo Serra a guidare l’iniziativa del marchio Aspide. Una realtà tra le più solide nel panorama artigianale campano: una realtà che, in quel panorama (ma anche a livello nazionale) ha fatto un punto di riferimento, indubbiamente, del borgo di Roccadaspide, Comune di 7.300 abitanti in provincia di Salerno (è il centro principale della Valle del Calore), noto sia per il suo nucleo storico (l’insediamento, di origine greco-etrusca, ebbe poi sviluppo in epoca medievale), sia per il pregiato marrone, una varietà di castagna cui è riconosciuto il marchio IGP. Qui, dal 2011, dopo aver sostenuto un’impegnativa gavetta, come homebrewer e come assistente alla produzione in un birrificio di Cracovia, Vincenzo ha aperto i battenti del proprio impianto: che oggi ruota attorno a una sala di cottura da 7.5 ettolitri; e che si attesta su uno standard medio annuo di volume brassato attorno ai 500 ettolitri. Appassionato di fermenti e metabolismi, Serra si esercita tanto nell’esecuzione di tipologie classiche (attingendo ai repertori, ad esempio, di Belgio, Gran Bretagna e Stati Uniti), quanto nella sperimentazione consentita dall’impiego di ingredienti quali frutta locale, con la sua flora batterica nativa.

Informazioni e contatti

Via dei Casalini 169, Roccadaspide (SA)
0828-1991392
info@birrificiodellaspide.it
www.birrificiodellaspide.it

Le birre del Birrificio dell’Aspide degustate: