Ti sarà inviata una password tramite email.

Crazy Joy del birrificio Hop Skin

birrificio-hop-skinDedicate, ciascuna, a uno dei due titolari e birrai del marchio lombardo, le American Saison di Hop Skin (Bergamo), portano i nomi di Crazy Paul e Crazy Joy, riferendosi rispettivamente a Paolo Algieri e Gioia Ravasio. Differenziate sia in contenuto alcolico, sia in impianto sensoriale, le gemelle offrono spunti interessanti, anche nella comparazione. Qui proponiamo la Joy, la maggiore in gradazione (siamo a quota 7.2) e la versione no spices, affidando la propria aromatizzazione ai coni di Amarillo e Sorachi Ace. Il look è accattivante: tinte dorate e cariche, velature omogenee, schiuma prorompente. E idem intrigante risulta l’aroma, nel quale s’intrecciano gli apporti del malto (un miele leggero leggero), del lievito (crosta di pane, fiori di tiglio, pesca), dei luppoli (pera, un poco di resine, un bel po’ di agrumato nelle fattispecie del limone e dell’arancia). Quanto alla bocca è tesa, scorrevole, eppure ben tessuta: senza smagliature consegue la meta del suo finale asciutto, garantendo leggerezza di sorsata, malgrado la non sottovalutabile gittata etilica. Personalità seducente e insidiosa, cui calza a pennello il soprannome Crazy.

Crazy Joy del birrificio Hop Skin

crazy-joy-hop-skin-bottiglia

Fermentazione: alta
Stile: Saison
Colore: dorato carico
Gradi alcolici: 7.2% vol.
Bicchiere: tulipano
Servizio: 7-10 °C