Ti sarà inviata una password tramite email.

Una visita Spezial a Bamberga

La chiamano la piccola Venezia, è costruita su sette colli come Roma, ma Bamberga, città tedesca perla della Franconia Settentrionale, non è solo un meraviglioso esempio di architettura medievale originale: è sopratutto il paradiso degli amanti delle lager affumicate. La leggenda vuole che a causa di un incendio al birrificio, un birraio del posto si trovò con il malto accidentalmente affumicato. Non potendosi permettere di comprarne di nuovo decise di usarlo comunque per produrre una birra. Questa piacque così tanto ai suoi clienti che il birraio decise di continuare a produrla affumicandosi da sé il malto. Altre storie avvolte nel mito sono legate agli incendi avvenuti nel Duomo, il Kaiserdom, attorno al 1081, e, cent’anni più tardi, nel 1185. Veri o falsi che siano questi racconti non cambiano il fatto la città è tuttora conosciuta nel mondo per le birre affumicate che vi si producono, fra cui quelle eccellenti dei birrifici Schlenkerla e Spezial. Ed è proprio di quest’ultima storica birreria che vi parleremo.

Lo Spezial si trova fuori dal quartiere storico. Dal vecchio municipio basta andare sempre dritto, attraversare la Grüner Markt, la piazza pedonale piena di negozi di elettronica, di banche e di locali, raggiungere il ponte appena riedificato e attraversare il Regnitz, il fiume della città. Alla prima traversa, la Obere Königstrasse, girate a destra ed eccovi arrivati in un’altra birreria storica di Bamberga, la mia preferita. Qui, tra queste vecchie mura ancora si producono le birre che poi si possono consumare direttamente nella gasthaus. Per avere la loro birra affumicata basta semplicemente ordinare una lager, vi verrà servita una birra dissetante e beverina, dove l’affumicato è leggero e piacevole. Io ordino per prima una “U”, la Ungespunde, una lager non affumicata, fresca, delicata, lievemente velata, con uno splendido cappello di schiuma. Leggeri profumi di crosta di pane invogliano a bersela a tempo di record. C’è però un appunto da fare: il servizio di spillatura non è molto curato, la birra arriva quasi sempre gasatissima al tavolo, ma questo non mi ha mai scoraggiato.

BAMBERGAESTERNOQui si può mangiare a tutte le ore, alcuni piatti sono disponibili solo nelle ore canoniche di pranzo e cena (occhio agli orari che qui si mangia sul presto) ma stuzzichini e piatti freddi sono sempre ordinabili e quindi le posate sempre sul tavolo. Appena la signora dai larghi fianchi, che mi serve qui da sempre, si volta e i clienti attorno non fanno caso a me, io approfitto per brandire un coltello e sgasare rapidamente la mia U! Ecco, adesso è di una facilità di beva assoluta. Ci vuole forza d’animo per berne solo una. Altra tecnica consolidata per “sgasare” un po’ le birre è ordinare la seconda prima di finire la prima e usare poi il primo bicchiere per riversare l’altra quando arriva la seconda. Quando la birra è in condizioni ideali ci si gode meglio anche il locale, dalle pareti foderate da legno scuro, nero, i tavoloni anch’essi di legno con il ripiano da poco rifatto di tonalità più chiare. Dal soffitto pendono lampadari fatti con corna di cervo, ai tavoli si vedono per lo più persone di mezza età, e i pochi giovani sono quasi sempre stranieri. Oramai molte facce dei clienti abituali mi pare di riconoscerle. Se capita di sedersi al tavolo con altre persone che già occupano il tavolo o che si aggiungono dopo, l’usanza locale prevede prima di uscire, una volta alzati e pagato il conto, di bussare sul tavolo, in segno di saluto verso le persone che restano sedute. Il locale è abbastanza frequentato, donne e uomini bevono serenamente, nessuno ha mai il bicchiere vuoto davanti.

Spezial Brauerei

Obere Königstraße 10
96052 Bamberg, Germania
Tel. +49 0951.24304
www.brauerei-spezial.de