Vídeňské Červené del birrificio U Tří Růží

 

Presentata come Vienna, la Vídeňské Červené della Pivovar U Tří Růží (Brewpub Le Tre Rose, un suggestivo e accogliente locale con impianto a vista nel cuore di Praga), rivela tratti di architettura sensoriale che la rendono più assimilabile in realtà a una Märzen, a partire dalla gradazione, attestata già a quota 5 e 8. Ma non è solo questo il punto, anzi, se tale fosse, sarebbe il meno. In realtà, detto di un’estetica calda (con tonalità cromatiche di passaggio dall’ambra al rame) e accattivante (pulita la trama visiva, ben formato il cappello di schiuma), è l’approccio olfattivo a dichiarare con nettezza quelle preminenze maltate (caramello, biscotto, panificato dolce a media cottura, prime suggestioni di frutta secca) che orientano le operazioni di decodifica stilistica verso gli indirizzi di cui si è parlato. Indirizzi confermati, peraltro, anche all’assaggio, che consegna il profilo di una bocca rotonda in partenza (poi snella al giro di boa e infine asciutta), segnata nel finale da una vena amaricante sempre a bassa voce, atta a definire, insieme al corpo di media tessitura e alla carbonazione moderata, l’dentikit di una sorsata, come dire, paffutella.

Vídeňské Červené del birrificio U Tří Růží

Nazione: Repubblica Ceca
Stile: Czech Amber Lager
Fermentazione: bassa
Colore: ambrato
Gradi alcolici: 5,1% vol.
Temperatura di servizio: 8-9 °C
Bicchiere consigliato: biconico