Stro.Bi. del birrificio Badalà

Nata come Strong Bitter (da cui il nome d’arte, unione dei segmenti iniziali dei due termini costituenti la definizione tipologica), la Stro.Bi firmata a Montemurlo (Prato) dal marchio Badalà, pur mantenendo il battesimo originario, ha in realtà visto modificarsi gradualmente il proprio assetto sensoriale, seguendone l’avvicinamento a un profilo di riferimento che oggi possiamo far forse coincidere più pertinentemente con quello di un’American Pale Ale. D’altronde è il produttore medesimo a confortare la premessa appena esposta, definendo questa sua ricetta come esperienza in cui si integrano da un lato malti e tenore amaricante tipici, appunto, delle Bitter britanniche; dall’altro l’esuberanza olfattiva di luppoli a stelle e strisce.

Ma passiamo alla cronaca d’assaggio: colore ambrato pieno, riflessi pelliccia di volpe, aspetto pulito, schiuma avorio di buona costruzione e durata; aromi decisi, in cui s’intrecciano correnti panificate (biscotto), di frutta a guscio (nocciola) e fresca (nettarina, mango, litchi), erbacee e resinose (pino); bevuta agile, grazie a una corporatura leggera come la gradazione (fissata al 5.3%), a una carbonazione pimpante, a una condotta palatale prima morbida per poi virare all’asciutto e al secco, a una curva amaricante nitida ma mai sopra le righe. Anglosassone, nel senso più ecumenico.

 

Stro.Bi. del birrificio Badalà

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: American Pale Ale
Colore: ambrato
Gradi alcolici: 5.3% vol.
Bicchiere: pinta americana
Servizio: 7-9 °C