So’ Biologa del Birrificio del Vulture

L’ispirazione è la Gonzo di Flying Dog, birra che anni fa fece breccia nei cuori di molti appassionati. Ersilia, la birraia di questo piccolo birrificio Lucano ne rimaneva folgorata durante le sue bevute a Bologna, dove studiava e contemporaneamente conosceva un mondo che poi sarebbe diventato il suo. E così la biologia, i contatti e le amicizie con l’associazione Birra Divin Piacere ed i lieviti al microscopio si incontrano anche in etichetta della So’ Biologa, american imperial stout. Una birra decisa, che mostra i muscoli già dall’aroma, con moka e luppolature pinose. In bocca si mostra molto densa e si muove in equilibrio tra una presenza morbida di cioccolato e di cacao amaro, mentre a fine sorso è l’amaro resionoso dei luppoli a svettare, aggressivo e mai cafone che si amalgama perfettamente con le note tostate. Molto complessa e per nulla banale nella sua realizzazione, ma profonda e ricercata nell’intreccio tra malti e luppoli. Birra da 7% alc. ma generosa oltre le previsioni, calda e romantica.

So’ Biologa del Birrificio del Vulture

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Imperial stout
Colore: nero
Gradi alcolici: 7%
Bicchiere: tulipano
Servizio: 7-9 °C