Rossdorfer Lagerbier del birrificio Sauer

Come una collana quasi senza fine, di volta in volta la Franconia fa scorrere una nuova tra le sue perle. Ci imbattiamo, questa volta, in una tra le etichette della Brauerei Sauer a Roßdorf (o Rossdorf) am Forst, villaggio afferente alla municipalità di Strullendorf, nella provincia di Bamberga, istretto dell’Oberfranken. La referenza in questione è la Lagerbier: una Keller, secondo i repertori di catalogazione più in uso; ma talmente pulita nei tratti visivi e olfattivi da discostarsi sensibilmente rispetto alle rusticità mediamente percepibili entro quel perimetro.

Il look, infatti, è incentrato su un lucente color paglierino, appena velato da sottili sospensioni e guarnito da un soffice cappello di schiuma; e il naso, privo di licenze agresti, parla invece con nitidezza i linguaggi sensoriali del cereale fresco, del miele chiaro, dei fiori di campo (camomilla, artemisia), del prato falciato. È la premessa a una bevuta da condurre a sorsate ampie (4.7 in gradi alcolici), attingendo senza remore alla generosità di questa birra, segnata da una carbonazione vivace, a scandire una partenza neutro-morbida, un centro-corsa già snello e amaricante, un finale asciutto pennellato ancora una volta da tratti erbacei e di panificato a breve cottura. Rigenerante.

Rossdorfer Lagerbier del birrificio Sauer 

Fermentazione: bassa
Stile: Keller
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 5% alc.
Bicchiere: colonna biconica
Temperatura di servizio: 8-10 °C