Ti sarà inviata una password tramite email.

Pacifica del birrificio Vetra

Nel catalogo a bassa fermentazione del marchio Vetra (Caronno Pertusella, Varese) trova spazio anche lo hop mainstream di matrice statunitense, con la categoria specificamente vocata della India Pale Lager. La Pacifica, questo il nome, nasce da una ricetta facente perno su un impasto secco di solo malto Pils e su una luppolatura australiana a due voci, quelle del Vic Secret e del Galaxy.

Il colore è dorato, attraversato da lievi velature e sormontato da schiume bianche, copiose e tenaci; l’aroma è chiaramente intonato alle latitudini del continente oceanico: con i suoi temi fruttati (mango, uva spina, melone, pesca); floreali e sauvignoneggianti (achillea, bosso); erbacei e resinosi. Si passa poi alla bevuta: rapida e capiente, a trazione anteriore, grazie al corpo medio leggero, alla gradazione morigerata (5.3 i gradi), a una parabola fluida nel passare da un avvio neutro a un centro corsa snello, per chiudere con un finale asciutto: il tutto in sovrapposizione a una curva di percezione dell’amaro che è, si, ascendente, ma mai sopra le righe. Esotica con sobrietà.

Pacifica del birrificio Vetra

Nazione: Italia
Fermentazione: bassa
Stile: India Pale Lager
Colore: dorato
Gradi alcolici: 5% vol.
Bicchiere: pinta
Temperatura di servizio: 7-9 °C