Ti sarà inviata una password tramite email.

Mönchsambacher Lagerbier del birrificio Zehendner

Tra le mete più gettonate, da parte del turista birrario italiano, in questi anni di vorace scoperta (e riscoperta) della scena tedesca, la Brauerei Zehendner (realtà da 6mila ettolitri annui, più o meno), si distingue tra l’altro per l’atmosfera profondamente familiare e per la collocazione in un contesto paesaggistico (la località di Mönchsambach, nelle campagne del comune di Burgebrach, con Bamberga a 15 chilometri in direzione nord-est).

Quanto alla produzione, si articola in una gamma di nitida impronta tradizionale: ben rappresentata, ad esempio, dalla Lagerbier della casa, di fatto una Keller (con tutta la liquidità della definizione, in termini di perimetro semantico). Il colore è un paglierino assai carico e squillante, l’aspetto è appena appena velato, la schiuma di voluminosa e duratura consistenza. Il naso – decisamente identitario – racconta di panificazioni a breve cottura, tratti erbacei di timbro ora morbido (prato falciato) ora rustico (fieno), accenni fruttati (mela) e più consapevolmente mielati (acacia), florealità da camomilla e ginestra. La bocca, forte della solidità sobria dei suoi 5 gradi e mezzo, è un condensato di rotondità agili (corpo leggero, carbonazione pacata), sviluppato lungo un iter morbido in avvio e fino al centro corsa, per poi farsi snello sfiorando solo la latitudine dell’asciuttezza, in un finale che affida le sorti del bilanciamento palatale piuttosto alla corrente amaricante, carsica fino ad allora e poi capace di farsi sentire, ma senza alzar troppo la voce. Distensiva.

Mönchsambacher Lagerbier del birrificio Zehendner

Nazione: Germania
Stile: Keller
Fermentazione: bassa
Colore: paglierino
Gradi alcolici: 5% vol.
Temperatura di servizio: 7-9 °C
Bicchiere consigliato: biconico