Birrifici artigianali in Basilicata

Il territorio lucano ha sempre desiderato mettersi al passo con i vicini fermenti, stretto tra i due fuochi di Puglia e Campania. Ha cominciato non così tardi come potrebbe sembrare, dato che nel 2007 con Felice Curci parte l’avventura del potentino Birrificio Lucano, commercialmente noto con il nome Br’hant (contrazione di brigante nel dialetto locale). Appena un anno dopo partono altri due progetti: Bykes, un poco noto birrificio con impianto da ben 50 hl, e Jazz Beer, birrificio di base a Bernalda (MT).

Il 2014 è l’anno di Birrificio 79 condotta da Domenico Ferrara in pieno centro a Matera. Ad appena un anno di distanza, nel 2015, a Rionero in Vulture (PZ) Ersilia D’Amico e Donatello Pietragalla avviano il loro Birrificio del Vulture: 2 hl di sala cottura ed una taproom, ma tanto basta ai ragazzi per portare una ventata di rivoluzione birraria nel loro austero territorio. Audace la loro scommessa, come quella di Giovanni Pozzuoli che a Matera, a fine 2016, è partito col suo Birrificio Birfoot. A piccoli passi, dopo i primi anni di calma apparente, ma anche nella verde Basilicata pare arrivata l’onda lunga della rinascita birraria.

Di seguito una lista dei produttori attivi nella regione Basilicata, suddivisi a seconda della tipologia in birrifici artigianali e beerfirm (privi di un impianto di proprietà).

= birrificio top50 secondo la classifica del premio Birraio dell’Anno

Birrifici artigianali lucani

Basilisca PZ 2018
Birfoot MT 2016
Birra Tre Leoni PZ 2019
Birrificio 79 MT 2014
Birrificio del Vulture PZ 2015
Birrificio Irsinese MT 2019
Birrificio Lucano PZ 2007
Brewnerd MT 2017
Bykes Beer PZ 2008
Crazy Hop MT 2016
FAM (La Lucana) PZ 2015
Frassino PZ 2020
Gruyt MT 2021
HoneyMonkey PZ 2017
Jazz Beer MT 2008
Milvus Brewery PZ 2020
Re Manfredi PZ 2015

Beer firm lucane

Birra Bonsai PZ 2017