Leroy Brown del birrificio Busalla

Non è certo il temperamento a fare difetto alla Leroy, Brown Ale targata Busalla e plasmata dalle mani del titolare, nonché birraio, del marchio ligure (siamo a Savignone, Genova) ovvero Lorenzo Devoto. Alla base della ricetta una compagine di malti che unisce Pale, Chocolate Monaco; a fare da controcanto, nella costruzione olfattiva, una luppolatura variegata e potente, che condensa le peculiarità, apportate in amaro, dalla varietà statunitense Columbus a quelle, conferite in double dry hopping, dal terzetto Sorachi (Giappone), Comet e Chinook (le ultime due cultivar di nuovo a stelle e strisce). Fornite le informazioni anagrafiche, andiamo prontamente all’assaggio. Colore bruno intenso, tessitura visiva dosatamente velata, schiuma beige di buona trama e di proporzionata dimensione; profumo articolato, in cui s’intecciano temi tostati (biscotto, panificazioni a lunga cottura, nocciola, noce, mandorla, caramello scuro), fruttati (fichi secchi, uva passa), agrumati (chinotto, arancia); condotta palatale agile (medio-leggero il corpo), gradazione contenuta (siamo a quota 5.4), argomentazione gustativa diligente (snella in avvio, poi asciutta e secca), curva amaricante in ascesa, ma sempre alla briglia. Salute!

Leroy Brown del birrificio Busalla

Nazione: Italia
Stile: Brown Ale
Fermentazione: alta
Colore: bruno
Alcol: 5.4% vol.
Temperatura di servizio: 10-12 °C
Bicchiere consigliato: pinta