Heller Bock di Birra Elvo

Una marcata vocazione alla GerBirra Elvo Logomania e ai suoi stili brassicoli sono il primo, ed evidente, tratto distintivo del percorso intrapreso, nell’alto Piemonte, da Birra Elvo, marchio di Graglia (in provincia di Biella), che sventola con orgoglio la propria appartenenza territoriale, oltre alla connessa possibilità di utilizzare, grazie alle caratteristiche delle fonti locali, un’acqua di particolare e apprezzata leggerezza. Avviato nel 2013 e “governato” dalla manualità e dalla progettualità di Josif Vezzoli, l’impianto sforna un catalogo in cui figurano, come detto, tipologie tutte di devota obbedienza teutonica: Pils, Weizen, Marzen, Schwarz, Doppel Bock e la Heller Bock di cui ci occupiamo nella fattispecie.

Una buona interpretazione: attinente, composta, contrassegnata da una pulizia nell’insieme accurata; soprattutto accessibile e provvista di una beva dinamicamente bilanciata. Il colore è canonico: tra l’oro antico e prime ramature, l’aspetto lindo, impreziosito da accattivanti qualità di complessiva trasparenza e di significativa diffusione luminosa. Diligente il naso, in altalena fra temi maltati (miele chiaro, crosta di pane tostato), floreali (camomilla), leggere venature erbacee e giusto un pizzico di cremosità. Idem, ben disegnata è la corsa gustativa, con imbocco appena abboccato, buona rotondità centrale, discreti rilasci aromatici retronasali e una chiusura di sottile affilatezza amaricante. E al saldo, i 7.2 gradi alcolici, fai quasi fatica a sentirli…

Heller Bock di BirraBirra Elvo Bock Elva

Fermentazione: Bassa
Stile: Bock
Colore: Ambrato
Gradi alcolici: 7°
Bicchiere: calice a chiudere
Temperatura di servizio: 7-8