Ti sarà inviata una password tramite email.

Franz del birrificio LuckyBrews

Una dedica, forse un’evocazione involontaria: lasciamo la suggestione così, tra luce e ombra, ricordo piacevolmente sfocato di una serata vicentina trascorsa al locale in compagnia della ciurma di LuckyBrews. Scandita in ogni caso da più d’una bevuta di questa Helles (all’anagrafe) una versione Export, nell’opinione di chi scrive, il cui nome d’arte, Franz, suggerisce appunto (e chiudiamo il discorso aperto con l’incipit) un richiamo alla figura di Beckenbauer, dominatore (detto non a caso il Kaiser) del campo da calcio tra le latitudini della mediana e quelle dell’area di rigore.

La birra, comunque: colore paglierino carico, aspetto limpido, schiuma (bianca) rigogliosa e tenace; profumi identificativi dell’area di riferimento: panificato a breve cottura, note (al salire della temperatura) di miele chiaro, correnti erbacee e floreali (camomilla, peonia) e guizzi resinosi; una corsa gustativo-palatale ad ampie falcate (come lo sganciamento del libero di classe superiore, dalla propria difesa verso le praterie della metà campo nemica), scandita da un avvio  morbido, da una progressione snella e da un finale asciutto, nel quale si esalta (immaginario stacco aereo del libero in questione, quando sale in attacco sui calci piazzati) la parabola amaricante tipicamente prativa dei luppoli tedeschi. Manca qualcosa? Sì: corpo leggero, bollicina vivace, alcol da salutista (siamo al 4.4%). Che dire: gol!

Franz del birrificio LuckyBrews

Nazione: Italia
Fermentazione: bassa
Stile: Helles Export
Colore: dorato
Gradi alcolici: 4.4% alc.
Bicchiere: biconico
Temperatura di servizio: 8-10 °C