Ti sarà inviata una password tramite email.

Fior di Noppolo 2015 del Birrificio del Forte

Fior di Noppolo etichettaNon semplicemente una fresh hopped, ma un’autentica wet hopped: brassata cioè con fiori di luppolo (qui di Noppolo, secondo l’antica versione dialettale versiliese) non ancora asciugati, ma prelevati dal campo e da qui spediti in sala cottura non oltre le 24 ore. E’ la harvest del Birrificio del Forte (Pietrasanta, Lucca), alla quale Francesco Mancini (titolare e headbrewer di se stesso) dà vita facendo scorrere il mosto ancor caldo di bollitura attraverso luppolo autocoltivato. Varietà? Nell’edizione 2015 abbiamo Cascade, principalmente; e attorno a sua maestà, altri quattro lord tutti di estrazione statunitense: Centennal, Columbus, Chinook, Willamette. La ricetta si concretizza in un’ambrata di media gradazione (l’alcol è in quota del 6%), dalla calda luminosità e dalla bella schiuma nivea, fitta e durevole. Alle inalazioni, l’arco olfattivo si tende vibrando in più direzioni: caramello, biscotto, miele; frutta matura esotica e non (susina, mango, papaia, passiflora); agrumi (pompelmo rosa e arancia amara); tutte però gravitanti attorno a una dorsale resinoso-balsamica (pino, eucalipto) di raro palpito e solida cremosità. Al sorseggio, si manifesta come protocollo da American Ipa: partenza abboccata e percezioni amaricanti precoci ma in principio caute,  per poi conquistare via via spazio fino a un finale wagneriano, trampolino a un retronasale fresco e (ancora) potentemente balsamico. Succosa, sensuale: un fiore di birra; pardon, un Fior di Noppolo…

Fior di Noppolo 2015 del Birrificio del Forte

pinta americana

Fermentazione: Alta
Stile: American Ipa
Colore: Ambrato
Gradi Alcolici: 6% vol.
Bicchiere: Pinta
Servizio: 8-10°C