Dunkler Hase del birrificio Hasen Brau

Marchio commerciale di Augusta (Baviera, distretto della Svevia), la Hasen Bräu, ovvero la Birra della lepre (quella raffigurata nel logo della compagnia tedesca) firma una gamma nella quale, in ottemperanza alla più solida delle tradizioni vigenti su questo lembo di Germania, non avrebbe potuto mancare qualche referenza in territorio Weissbier. Il caso di specie è rappresentato da una Dunkelweizen, non trattata benissimo in termini di rating, ma tutto sommato onesta alla prova del bicchiere.

Il colore è un ramato carico che strizza l’occhio a prime bruniture, la grana visiva è densamente velata, la schiuma beige particolarmente copiosa e densa; il respiro aromatico (vero) è contratto in partenza e (altrettanto innegabile) mai travolgente in termini di vigoria: eppure non omette i fondamentali di genere (ovvero biscotto, un filo di miele, banana matura e chiodo di garofano), garantendone, anzi, pur in regime d’intensità medio-leggera, un equilibrato amalgama. Stesse conclusioni potremmo trarre sul passaggio alla bocca: parametri dimensionali (spinta gustativa e persistenza post-deglutizione) non straripanti, ma un assetto diligente; corporatura, bollicina e gradazione (5.2%) tutte su livelli contenuti; andamento palatale morbido in avvio per farsi poi snello e infine asciutto; discretamente vivace, infine, l’intreccio dolceacido che fa da dorsale al sorseggio.    

Dunkler Hase del birrificio Hasen Brau

Nazione: Germania
Fermentazione: alta
Stile: Dunkelweizen
Colore: ramato
Gradi Alcolici: 5.2% alc.
Bicchiere: Weizenbecker
Servizio: 10-12 °C