Death On 2 Legs del birrificio Alder

Marco Valeriani, birraio del brianzolo Alder, si cimenta nella categoria delle Double IPA con la sua Death On 2 Legs, realizzata con malto Pilsner, un tocco di Caramunich, lievito inglese e luppoli Simcoe, Mosaic e Citra. Il risultato è una IPA muscolare di 8.2 gradi che si dimostra comunque agile grazie ad un bell’equilibrio gustativo ed ad una freschezza aromatica di sottofondo.

Ma partiamo dall’estetica: dorato il colore, schiuma piuttosto evanescente e bollicina fine. Mettendo il naso nel bicchiere troviamo il floreale, che colpisce in prima battuta con fiori di sambuco e ginestra, il tropicale (litchi), il resinoso, e soprattutto il citrico, che crea suggestioni di the al limone. Alla prova dell’assaggio il corpo si palesa compiutamente ma senza creare ostacoli, enfatizzato dalla leggerissima carbonazione (ormai uno standard delle creazioni di Alder). Lineare la bevuta, all’insegna dell’equilibrio con la sua composta acidità e la nota amaricante che alla distanza esce fuori, con garbo. Molto lunga la persistenza aromatica in sintonia con l’esperienza olfattiva (soprattutto floreale e citrico). L’alcool esce fuori con un pizzicore palatale pepato piacevole e un leggero warming.

Death On 2 Legs del birrificio Alder

Nazione: Italia
Fermentazione: Alta
Stile: Double IPA
Colore: dorato
Gradi alcolici: 8,2% alc.
Bicchiere: pinta americana