Ti sarà inviata una password tramite email.

Dal pianeta Simpson arriva la birra Duff ufficiale

duff confezione birraDal mondo virtuale dei Simpson, è pronto a sbarcare in quello reale uno tra i simboli più rappresentativi della realtà immaginaria rappresentata dall’arcinoto cartoon: parliamo della Duff Beer.

Direte: ma non è mica una novità; da anni già le etichette in bianco e rosso della bionda preferita da Homer circolano nelle rivendite di mezzo mondo! Verissimo: tanto che anche noi di Fermento Birra abbiamo dato conto del fenomeno, fin dal suo primo manifestarsi e poi nei suoi successivi sviluppi. Ma il punto è proprio questo: finora – sembrerà strano, eppure è così – quelle viste, comprate e bevute sono state esemplari non ufficiali: appropriazioni dell’idea, tollerate dalla 20th century Fox – il brand cinetelevisivo globale titolare della saga a disegni animati – in quanto (secondo ciò che avrebbero spiegato esperti in diritto commerciale), trattandosi di un prodotto non reale, non poteva neanche essere rivendicato come marchio di fabbrica.

Duff_BeerQuesto finora. Perché il colosso del piccolo e del grande schermo, alla fine, si è mosso in armi con l’obiettivo di risolvere, una volta per tutte, la faccenda: avviando una linea, appunto, ufficiale; e dunque non più passibile di contraffazioni operate impunemente. Per partire con la mega-operazione si è scelto il Cile proprio perché qui è stato riscontrato il numero più alto di imitazioni correnti. Successivamente la distribuzione, nel 2016, sarà estesa al Sudamerica e all’Europa, mentre negli Stati Uniti la disponibilità sarà limitata ai parchi a tema simpsoniano di Orlando (Florida) e Los Angeles (California). Quanto alla ricetta, la Fox, per metterla a punto, si è consultata con il brewer inglese Paul Farnsworth.