Clotworthy Dobbin della Whitewater Brewery

Sorta di crocevia stilistico che si colloca sul triplice confine tra Brown Porter (la classificazione dichiarata), Irish Red Ale e Scottish Export, la Clotworthy Dobbin firmata dalla nordirlandese Whitewater Brewery (Castlewellan, County Down), risulta, al di là dei punti di vista sul posizionamento tipologico, una bevuta armonica e piacevole.

Di colore bruno, di trama visiva sostanzialmente pulita e di bella presenza complessiva, in virtù anche di una sostanziosamente cremosa schiuma beige, in mescita esprime un naso caldo e autunnale, tratteggiando i temi del caramello scuro e del biscotto, della calotta di dolce da forno, di un fruttato oscillante tra l’albicocca e la mela (la sua buccia, in specie), di tostature oleose (nocciola, noce) e di vegetalità eleganti (tabacco, radici: di zenzero, ad esempio); mentre al palato – lungo un tracciato morbido in avvio, poi snello e infine asciutto, innervato da una bella e fluida parabola amaricante in ascesa – fa valere la bevibilità assicurata dal proprio corpo leggero, dalla carbonazione dosata e dalla gradazione castigatamente inchiodata a quota cinque. Elogio della misura.

Clotworthy Dobbin della Whitewater Brewery

Nazione: Irlanda del Nord
Fermentazione: alta
Stile: Porter
Colore: bruno
Gradi alcolici: 5% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10 °C