Ti sarà inviata una password tramite email.

Bitter and Twisted del birrificio Harviestoun

Noto per alcune impegnative esecuzioni implicanti l’utilizzo di botti in funzione maturativa, il marchio scozzese Harviestoun (ad Alva, piccola città del Clackmannanshire, nelle Central Lowlands), presenta in gamma anche etichette decisamente più easy, come questa Bitter and Twisted, all’anagrafe una Golden Ale da 4.2 gradi e di beva decisamente sciolta. In ricetta il produttore sottolinea la scelta di aggiungere una manciata di avena in fiocchi, a garantire qualche spessore alla sorsata; e di calare, nella fase di luppolatura, un poker di luppoli continentali, tra il classico e l’innovativo, come i tedeschi Hersbrucker e Perle, con gli sloveni Celeia e Bobek.

Ne nasce una mescita dalla tonalità dorata, alquanto intensa e accentuata dalla pulizia visiva, nonché corredata da buona schiuma. Un look che anticipa profumi interessanti, che richiamano il cereale fresco e miele, tratti erbacei e floreali (tiglio), impressioni terrose di zenzero, agrumi a scorza gialla. Quindi, l’assaggio: veloce, godibile come detto; atto a svilupparsi lungo un attacco morbido, un centro corsa snello, un finale asciutto (non secco) e di gentile amaricatura. 


Bitter and Twisted del birrificio Harviestoun

 

Nazione: Scozia
Fermentazione: alta
Stile: Golden Ale
Colore: dorato
Gradi alcolici: 4.2% vol.
Bicchiere: pinta
Temperatura di servizio: 6-8 °C