Ti sarà inviata una password tramite email.

Birraio dell’Anno 2016: vincitori e classifica finale

Marco Valeriani del birrificio bergamasco Hammer si aggiudica il titolo di Birraio dell’Anno 2016. Questo il nome pronunciato sul palco del teatro ObiHall di Firenze durante la cerimonia di premiazione che ogni anno assegna il titolo di miglior produttore dell’anno appena concluso. I cento giudici interpellati da Fermento Birra non hanno avuto dubbi quest’anno, conquistati da birre moderne ma non modaiole, dove il luppolo molto spesso è protagonista di una prodotto elegante, tecnicamente impeccabile.

premiazionebirraio 2016

Equilibrio è la parola d’ordine di questo giovane birraio, che riesce, anche quando il gioco si fa duro e la birra diventa più strutturata, o più caratterizzata dai luppoli a smussare gli angoli e a non affaticare mai la bevuta. Una mano produttiva precisa, che lavora di cesello e che regala birre dalla bevuta spensierata come la Wave Runner, un riferimento per chi ama il genere delle West Coast IPA, la Killer Queen (Double IPA), e ancora la kölsch Westfalia, interpretazione di uno stile tedesco molto amato dal birraio. Una verve produttiva che trova sfogo anche in prodotti dall’anima dark come la Daarbulah (Imperial Stout), la Black Queen (Black IPA) e la Bulk (Porter). Una passione, quella di Marco, nata con l’homebrewing e poi sbocciata definitivamente con l’incontro di Enrico Dosoli di Menaresta, il birrificio brianzolo con il quale Marco ha lavorato a lungo portando in dote ricette che sono diventate un must del mondo artigianale. A gennaio 2015, sempre come dipendente, entra a far parte del team di Hammer, spingendo così il birrificio bergamasco a posizionarsi in brevissimo tempo tra i produttori italiani di riferimento.

valeriani birraio anno 2016

Nella categoria Birraio Emergente conquista il titolo Conor Gallagher Deeks di Hilltop (Bassano Romano, Viterbo). Un giovanissimo che sta facendo e farà sempre di più parlare di sé con birre ad un primo assaggio molto canoniche, inquadrate nei confini della tradizione, ma comunque connotate da elementi di originalità. Un esempio su tutte: la Gallagher Stout, una dry stout dove le radici con l’Irlanda (che ha dato i natali alla madre) emergono grazie ad una interpretazione magistrale arricchita da una calibrata quanto inconsueta infusione di alghe affumicate proveniente dalla costa a sud di Belfast. Il piccolo birrificio laziale nasce dalla passione di Conor dopo un percorso di formazione compiuto inizialmente da autodidatta, e poi continuato, prima nel team del birrificio reatino di Birra del Borgo e poi concluso con il periodo di prova da beerfirm e la successiva apertura del birrificio nell’agosto 2014.

premiazione emergente

Classifica Birraio dell’Anno 2016

1° Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D’Adda (BG)
2° Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)
3° Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria
4° Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
5° Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
6° Pietro Fontana del birrificio Birra del Carrobiolo (MB)
7° Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia
8° Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)
9° Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)
10° Bruno Carilli del Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)
11° Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)
12° Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
13° Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
14° Riccardo Franzosi del Birrificio Montegioco di Montegioco (AL)
15° Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)
16° Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano
17° Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
18° Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)
19° Andrea Dell’Olmo del birrificio Vento Forte di Bracciano (RM)
20° Mauro e Oreste Salaorni del birrificio Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)

Classifica Birraio Emergente 2016

Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
2° Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD)
3° Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina
4° Flaviano Brandi del birrificio Bibibir di Castellalto (TE)
5° Michele Solimando del birrificio Ebers di Foggia