Acà Toro del birrificio La Buttiga


Brassata da La Buttiga (a Piacenza, località Montale) in collaborazione con la beerfirm lombarda Brewberry
per il gruppo ska-punk italiano “Punkreas”, la Acà Toro vive di una luppolatura monovarietale da gettate di Mosaic (cultivar statunitense purosangue): ma in virtù delle dosi tutto sommato contenute dei coni applicati in ricetta, la birra rinuncia alla designazione di Apa, optando per un più generico Pale Ale, classificazione che rispettiamo anche in questa scheda.

Al banco d’assaggio, la mescita – la quale, all’occhio, esibisce un vivace colore dorato, di bella pulizia visiva e di buona dotazione in fatto di schiuma (un colletto bianco, fitto e copioso) –  sviluppa una costruzione aromatica in cui spiccano temi panificati (crosta appena imbiondita), fruttato-esotici (litchi, uva spina), floreali (giaggiolo) e agrumati (pompelmo). Gli stessi che troviamo al sorseggio, poggiante su fondamentali agili (corpo leggero, bollicina dosata, alcol attestato su un ipocalorico 4.9%) e teso a scandire le tappe di un avvio rotondo, di un centro corsa snello e di una chiusura asciutta, costruita su misura per lasciar esprimere al meglio una corrente amaricata fine e piccantina. Dissetante e golosa.

 

ACÀ TORO DEL BIRRIFICIO LA BUTTIGA

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: English Pale Ale
Colore: dorato
Gradi alcolici: 5% vol.
Bicchiere: pinta
Temperatura di servizio: 6-8 °C