Ti sarà inviata una password tramite email.

The Porter del birrificio Anspach & Hobday

anspach-hobday-porterBrand londinese della nuova ganerazione tra i più apprezzati, quello di Anspach & Hobday – dal cognome dei due soci, rispettivamente Paul e Jack – ha un modo davvero british di porsi, fin dalle scelte grafiche, tutte ispirate a un fare garbato e discreto. Quanto alla filosofia, è il sito del birrificio (insediato sotto l’arcata di un viadotto nella zona di Bermondsey) a consegnarci in un passaggio di poche righe quello che potremmo definire il loro manifesto in forma condensata: guidati dalla tendenza della craft beer contemporanea e, insieme, ispirati dalla gloriosa eredità della nostra città. Nella gamma dei due produttori britannici, proponiamo qui la Porter, una sorta di omaggio alla veracità dello stile.

Il colore è un bruno denso e profondo, appena attraversato da bagliori castagna e guarnito da un velo di schiuma (quanto basta, in ottemperanza ai dettami storici della tipologia) sottile, ma fitta e ostinata nel suo resistere, seppur in quei minimi termini. Poi l’olfatto: senza compromessi, senza concessioni; orzo e (specialmente) caffè tostati, cacao e liquirizia (a crescere, quest’ultima, coi minuti e la temperatura), liquore alle noci (un piacere) e giusto una punta di salamoia che si fa appena sentire (ti vedo, non ti vedo), proprio a confezionare la sensazione di una bevuta antica, anche nelle sue (qui esigue) ruvidezze. La bocca, poi, è altrettanto genuina e poco imbellettata: l’acqua e sapone di una scorrevolezza accentuata, ma non anoressica, anzi di apprezzabile cremosità; e di un iter gustativo che non si fa mancare le incisività di una certa affilatezza acidula (i malti scuri) e di una decisa amaricatura da torrefazione. Sorprendente anche nel mascherare la taglia alcolica, pari 6.7 gradi.

The Porter del birrificio Anspach & Hobday

beer_249269Nazionalità: Inglese
Fermentazione: Alta
Stile: Porter
Colore: Scuro
Gradi Alcolici: 6.5% vol.
Bicchiere: Pinta
Servizio: 8-10°C