Must Kuld del birrificio Põhjala

Sempre creativi, nelle scelte grafico-lessicali, e tendenzialmente esplosivi nelle gradazioni alcoliche, gli estoni di Põhjala (microbirrificio con sede nella capitale Tallinn), firmano la Must Kuld, nome traducibile come Oro Nero. Il frutto azteco, protagonista anche dell’ammiccante etichetta (l’immagine è quantomai evocativa) è in realtà solo una delle tante sfumature di gusto del prodotto, il quale, per il resto, si caratterizza come Robust Porter con apporto di lattosio.

La cifra dessert-like della birra è peraltro comunque assai chiara: in ammostamento troviamo malti Pale, Munich, Cara Pale, Crystal (50, 150, 200), Carafa 2 Special,  Chocolate) e, in caldaia, una luppolatura bicefala a base di Magnum e East Kent Goldings.

La nostra dark lady evidenzia un abito austero, dalla tinta ebano, dai sottilissimi riflessi rubini e dal colletto di schiuma denso, voluminoso, color cappuccino. Passando all’olfazione, cremoso si presenta a sua volta l’arco odoroso, lungo il quale torrefazioni dolci e alcoliche (liquore al caffè, al cioccolato, alle noci) s’intrecciano a ulteriori zuccherosità bruciate (caramello brunito, mandorle tostate e glassate, miele assai scuro), ma anche a correnti da pasticceria (amaretto) ed erboristiche (china, soprattutto liquirizia). Insomma, l’immagine è quella di una panna cotta il cui topping è tratteggiato dalle golosità appena elencate. Ed è esattamente questa la sensazione che si avverte anche al sorseggio: con l’ulteriore collimazione di una corporeità densa, quasi masticatoria; e con la differenza, non da poco, di una discesa a centro petto in corrispondenza della quale il calore esploso dai 7.8 gradi si fa sentire, eccome. Ordigno, in carta da regalo!

Must Kuld del birrificio Põhjala Must Kuld

Nazione: Estonia
Fermentazione: alta
Stile: Baltic Porter
Colore: scuro
Gradi alcolici: 7.8% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 10-12 °C