Mundaka del birrificio Crak

Tra le prime etichette lanciate dal marchio Crak (Campodarsego, Padova), la Mundaka, un American Pale Ale modellata, quanto alle luppolature, a suon di gettate tipicamente Usa, pescando in particolare dal cesto dell’Amarillo e del Chinook, ha rappresentato egregiamente, fin da subito, l’animus del birrificio veneto.

Qui, il colore dorato intenso, dalle uniformi velature e dalla schiuma consistente, è biglietto da vista estetico per una tavolozza di profumi precisa e identificante: frolla (lieve), fiori bianchi (biancospino), frutta (albicocca, pera, ananas), agrumi (pompelmo). Non dissimulata, ma neanche pacchiana, l’intenzione amaricante della costruzione gustativa viene declinata muovendo da un ingresso morbido e procedendo attraverso un altrettanto morbido cambio direzionale; la beva, in sintesi, è buona: anche grazie a una tessitura materiale smilza e a una gradazione prudentemente contenuta entro quota 4 e 8.

Mundaka del birrificio Crak

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: American Pale Ale
Colore: dorato
Gradi alcolici: 4.8% alc.
Bicchiere: pinta
Servizio: 7-9 °C