Malyok del birrificio Muttnik

Bella interpretazione di uno stile, quello delle Balgian Blond Ale, le cui declinazioni di marca luppolata sanno compendiare complessità, agilità di bevuta e freschezza, la Malyok aggiunge un tassello ulteriore alla statutariamente ampia cartucciera stilistica recante marchio lombardo delle officine Muttnik (a Pavia).

Al banco d’assaggio, la mescita consegna una massa liquida dal colore dorato chiaro, dall’aspetto lievemente velato e dal sostanzioso cappello di  schiuma bianca. L’olfatto riferisce di sensazioni campestri, ariose: una sottile base di pasta frolla e poi un florilegio di frutta (pesca, mela, pera), spezie (chiodo di garofano), erbe (con un che di cipollino), petali (sambuco).

La sorsata, infine, corre disinvolta: il corpo è leggero, la carbonazione briosa, l’alcol (sebbene pari al 6.5%) è tenuto ben alla briglia in percezione; l’iter palatale si snoda attraverso un avvio rotondo, una percorrenza snella e una chiusura asciutta; la corsa gustativa, morbida in partenza, vira nel finale verso un amaro dosato eppure nitido. Sfaccettata e di gran beva.

 

Malyok del birrificio Muttnik

Nazione: Italia
Fermentazione: alta
Stile: Belgian Blond Ale
Colore: chiaro
Gradi alcolici: 6.5% vol.
Bicchiere: calice a chiudere
Servizio: 6-8 °C