Goldeneye del birrificio Black Isle

Variamente presentata dallo stesso produttore come American Pale Ale (sul sito, ad esempio) o come American Ipa (al brand bar di Inverness, ad esempio), questa Goldeneye della scuderia Black Isle (marchio scozzese, con coccarda biologica, di Munlochy, nelle Highlands) si rivela comunque sia una bevuta piacevole.

Figlia di una ricetta nella quale malti Lager, Crystal e di frumento coabitano con una luppolatura multicolore (Chinook, Simcoe, Nelson Sauvin, Pacific Gem, Cascade, Citra), la birra esibisce in mescita, un accattivante tonalità ambrata, dalla lieve velatura e dalle schiume apprezzabili; mentre all’olfatto sfodera un catalogo fresco ed esotico, in cui troviamo arancia, nettarina e papaia con il melone a sostegno, folate di zagara e d’erbaceo. Poi, la sorsata: fluida, armonica, nel gestire i cambi di direzione tra l’avvio morbido e la prosecuzione invece più snella, preludio a un finale asciutto e di dosata amaricatura. Bilanciata e gradevole.

Goldeneye del birrificio Black Isle

Nazione: Scozia
Fermentazione: alta
Stile: American Pale Ale
Colore: dorato
Gradi Alcolici: 5.6% vol.
Bicchiere: pinta
Servizio: 8-10°C