Farrotta del birrificio Almond ’22

 Birra che colpisce all’inizio per il suo splendido colore aranciato, leggermente torbato, e per il grande, vaporoso cappello di schiuma, morbida, cremosa, persistente. Una volta “superato” questo primo piacevole impatto visivo, il naso è attratto subito dal ricco bouquet di sentori che si sprigionano: un inizio un po’ “ferroso”, metallico, con una punta rustica di lievito e un complesso aroma di miele speziato in aggiunta al sentore di camomilla e agrumi. Il corpo è leggero e rotondo, facilmente beverino, di media complessità:che, il frizzante non prevarica ma asseconda, il luppolo amarica moderatamente, il tutto è compenetrato dal farro e dal cereale che la rendono quasi croccante. Il giudizio è più che buono; a volerle trovare un difetto, la persistenza retrolfattiva è un po’ latitante, la birra scappa un pochino troppo veloce sul finale. Ma ci siamo, eccome se ci siamo. Birra da tutto pasto, direi.

Birra degustata al villaggio della Birra di Bibbiano il 15/09/2007



 Fermentazione: Alta

Stile: Speciale al farro
Colore: Dorata
Grado alcolico: 5,7% vol.
Bicchiere: Tulipano
Servizio: 6-8°C